Analisi forex: Gbp/Usd riassorbe i minimi giornalieri, ma serve di più

Il cambio Gbp/Usd attraversa una fase delicata. Un eventuale rimbalzo dei corsi avrebbe bisogno di due elementi tecnici per essere confermato, vediamo quali

I dati intraday e in tempo reale del Grafico GBP/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Le quotazioni del cambio Gbp/Usd evidenziano una situazione di estrema debolezza, con una prima metà di seduta che li ha portati nei pressi della linea di tendenza ottenuta mediante collegamento dei minimi del 7 ottobre 2016 e 17 gennaio 2017.

Da lì i prezzi hanno reagito, riassorbendo buona parte dell’estensione ribassista odierna attestandosi sugli attuali livelli di 1,3175. La pressione del dollaro americano è però estremamente forte e senza un recupero della resistenza statica in area 1,3315 l’ipotesi di un rimbalzo da parte del Cable è difficilmente credibile.


Cable, il grafico giornaliero

A questo proposito servirebbe una chiusura di seduta che faccia configurare un rifiuto dei minimi odierni e che darebbe degli interessanti spunti per la prossima ottava: un pattern di hammer o pin bar in questa seduta seguiti da un’estensione rialzista lunedì darebbe importanti segnali al fronte rialzista.

Se invece i corsi del Gbp/Usd dovessero nuovamente cedere portandosi sui minimi di seduta non sarebbe inverosimile vedere ulteriori vendite che potrebbero portare le quotazioni fino all’area di 1,30 caratterizzata dal duplice supporto grafico e psicologico dato dalla cifra tonda.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Gbp/Usd

Come l’analisi evidenzia, la chiusura odierna potrebbe dare numerosi indizi sulle possibili evoluzioni dei corsi nella prossima settimana. Il rimbalzo ha bisogno di due elementi: il primo dato da una continuazione del recupero di oggi mentre il secondo da un’estensione rialzista nella giornata di lunedì; il fronte dei ribassisti può invece godere del privilegio di necessitare di una sola condizione per mettere in atto probabili nuove vendite dato da un ritorno ai minimi in questa seduta.

A tal proposito si potrebbe privilegiare un’operatività long al recupero delle resistenze di area 1,33150, con stop loss sotto 1,31, obiettivo principale a 1,3530 e finale a 1,3540: l’estensione del rialzo una volta superata quella resistenza potrebbe essere infatti molto importante.

Per chi invece rimanesse pessimista sulle sorti del Cable si potrebbe entrare short con un ritorno dei prezzi a 1,31: in questo caso si potrebbe posizionare uno stop loss sopra 1,3200 e l’obiettivo finale a 1,30. L’obiettivo finale in questo caso si attesterebbe in area 1,2980.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su GBP/USD (sterlina/dollaro)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.