Agenda macro 30 ottobre 2018: fiducia dei consumatori per Eurozona e USA, inflazione in Germania, Pil in italia

Nella giornata odierna gli investitori saranno concentrati sul rilascio di una carrellata di dati significativi per le principali economie dell’area euro e per gli Stati Uniti nel pomeriggio. Oltreoceano si attende infatti il dato sulla fiducia dei consumatori elaborata dal Conference Board

Agenda macro 30 ottobre 2018: fiducia dei consumatori per Eurozona e USA, inflazione in Germania, Pil in italia

L’agenda macro odierna è ricca di appuntamenti significativi per gli operatori dei mercati finanziari, in particolare per le principali economie dell’area euro per gli Stati Uniti nel pomeriggio.

Si parte in Germania alle ore 09:55 per il rilascio del dato sulla variazione alla disoccupazione relativo ad ottobre. Il dato è atteso a -12 mila unità contro -23 mila unità del dato precedente. Il tasso destagionalizzato delle richieste alla disoccupazione è invece atteso invariato al 5,1% della precedente rilevazione.

Alle ore 10:00 si attende il dato sul Pil per il Belpaese. Il dato relativo al terzo trimestre 2018 è atteso invariato allo 0,2% della precedente rilevazione. La misurazione annuale è invece attesa in contrazione all’1% contro l’1,2% del dato precedente. Il dato sulla fiducia manifatturiera è atteso in contrazione dai 105,7 punti della precedente rilevazione ai 105 punti di consensus. Anche l’indice di fiducia dei consumatori è atteso in calo a 115,1 punti contro i 116 punti del dato precedente.

Alle ore 11:00 è il turno dell’Eurozona. Gli investitori saranno focalizzati sul rilascio del dato (finale) sulla fiducia al consumo relativo ad ottobre. Il dato è atteso invariato alla rilevazione precedente pari a -2,7 punti.

Nel primo pomeriggio focus in Germania per il rilascio dei dati sui prezzi al consumo. Alle ore 14:00 si attendono i dati CPI (parziali) relativi al mese di ottobre. La misurazione mensile è attesa in contrazione allo 0,1% contro lo 0,4% del dato precedente. La rilevazione annuale invece in aumento dal 2,3% della precedente rilevazione al 2,4% di consensus.

Alle ore 14:00 gli investitori saranno concentrati Oltreoceano per il rilascio del dato sulla fiducia dei consumatori elaborata dal Conference Board. Il dato è atteso in contrazione dai 138,4 punti della precedente rilevazione ai 136 di consensus.


Fiducia dei consumatori statunitensi elaborata dal Conference Board. Fonte: Bloomberg

Tuttavia, anche se gli analisti censiti da Bloomberg si aspettano un dato in contrazione, è importante ricordare che le rilevazioni effettive a partire dal mese di luglio sono sempre risultate al di sopra delle attese.

Fronte aste statali si segnala l’emissione per l’Italia di Btp con scadenza a 5 e 10 anni e l’emissione di CCTeu con scadenza settembre 2025. Il Btp scadenza ottobre 2023 (codice ISIN: IT0005344335) ha un tasso di interesse annuo lordo del 2,45%, ammontare compreso tra gli 1,5 miliardi e i 2 miliardi di euro. Il Btp scadenza dicembre 2028 (codice ISIN: IT0005340929) ha un tasso di interesse annuo lordo del 2,8%, ammontare compreso tra i 2 e i 2,5 miliardi di euro. I Ccteu scadenza settembre 2025 (codice ISIN: IT0005331878) hanno un interesse annuo lordo dello 0,281%, ammontare complessivo compreso trai i 500 milioni e un miliardo di euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.