Buona Scuola

La Buona Scuola, o legge 107/2015, è il progetto che riforma la scuola italiana voluto dal Governo Renzi. Le principali novità introdotte dalla Buona Scuola sono:

  • Offerta formativa più ricca e flessibile per gli studenti;
  • Piano straordinario assunzioni per 100.000 insegnanti;
  • Risorse stabili per la formazione e la valorizzazione dei docenti;
  • Investimento per laboratori e digitale;
  • Dirigente Scolastico diventa leader educativo;
  • Introduzione Bonus Insegnanti 500 euro e Bonus Merito;
  • School Bonus.

La Buona Scuola inoltre dà potere di delega al Governo per determinate discipline. A tal proposito nel febbraio del 2017 il Consiglio dei Ministri ha approvato i decreti legislativi previsti dalla Buona Scuola, ma per la loro approvazione definitiva bisognerà attendere il parere, non vincolante, da parte delle commissioni parlamentari.

I decreti legislativi sono i seguenti:

  • Reclutamento e formazione insegnanti;
  • Riforma Scuola dell’Infanzia;
  • Riforma del Sostegno;
  • Riforma delle norme di valutazione;
  • Disciplina scuole italiane all’estero;
  • Diritto allo studio;
  • Promozione della cultura umanistica;
  • Revisione dei percorsi di istruzione professionale.

Per i testi dei decreti legislativi che completano l’impianto della Buona Scuola potete cliccare qui.

Per tutte le novità della legge 10/2015, invece, vi consigliamo di leggere: La Buona scuola di Renzi, riforma in 12 punti: ecco le novità.

Buona Scuola, ultimi articoli su Money.it

La riforma della scuola promessa da Salvini

Pubblicato il 6 giugno 2019 alle 15:25

Secondo Matteo Salvini la riforma della scuola è una priorità del Governo: ecco quali sono gli obiettivi e i provvedimenti che dovrebbe essere approvati.

Alternanza scuola lavoro: le novità nella Legge di Bilancio 2019

Pubblicato il 5 novembre 2018 alle 14:18

Alternanza scuola-lavoro: con la Legge di Bilancio 2019 il Governo intende introdurre un nuovo percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento. Ecco le novità previste già a partire dal corrente anno scolastico 2018/2019.

|