Assegno circolare

L’assegno circolare rappresenta un metodo di pagamento molto più sicuro rispetto all’assegno bancario.

Questo perché l’assegno circolare viene emesso da una banca (l’emittente) per espressa domanda da parte del cliente (il richiedente). Un terzo soggetto è rappresentato dal beneficiario, ossia colui che riceverà il denaro oggetto dell’assegno circolare.

In altre parole il cliente si reca in banca chiedendo di emettere un assegno circolare a favore di un beneficiario. Prima di emettere l’assegno la banca valuta la disponibilità di denaro sul conte del richiedente che se accertata garantisce l’ok alla richiesta iniziale. È questo il “circolo” che si viene a creare con tale tipologia di assegno.

Vale la pena di notare come in genere l’assegno circolare venga utilizzato per il trasferimento di ingenti somme di denaro. Esso, o meglio i soggetti ad esso legati, devono sottostare ad una determinata tempistica.

Clicca qui per sapere come compilarlo, quali sono i suoi benefici, i suoi costi e molto altro ancora.

Assegno circolare, ultimi articoli su Money.it

Quale assegno è più sicuro?

Pubblicato il 6 giugno 2018 alle 14:19

Per effettuare o ricevere somme sostanziose di denaro un mezzo utile è l’assegno; ne esistono tuttavia diversi tipi e sarà bene conoscerli nel dettaglio per scegliere il più sicuro e più adatto alle proprie esigenze.