Spread sfonda i 300, Borsa Italiana cade con le banche

Lo spread Btp-Bund schizza sopra i 300 mentre la Borsa Italiana oggi perde più del singolo punto percentuale. Le più colpite sono sempre loro, le banche

Spread sfonda i 300, Borsa Italiana cade con le banche

Pessima giornata per la Borsa Italiana oggi, appesantita da uno spread Btp-Bund volato di nuovo sopra i 300 punti base.

L’estensione del differenziale tra i rendimenti del decennale italiano e quelli del tedesco di pari scadenza ha di nuovo affossato il comparto finanziario di Piazza Affari, il più esposto alle sue oscillazioni.

Ancora una volta, insomma, lo spread Btp-Bund ha avuto un impatto dirompente sulle banche di Borsa Italiana, che nella prima mezz’ora di contrattazioni hanno registrato perdite superiori ai 4 punti percentuali.

Le rassicurazioni di Tria all’Eurogruppo sulla discesa del debito non sono bastate. All’intervento del Ministro ha fatto seguito la dura risposta di Juncker che ha addirittura parlato di una ipotetica crisi in pieno stile greco.

“Non vorrei che, dopo aver gestito la difficilissima crisi greca, ci trovassimo in una nuova crisi greca questa volta in Italia”.

Lo spread Btp-Bund sfonda quota 300

A preoccupare, nella seconda sessione della settimana, è stato ancora una volta il differenziale tra decennali italiani e tedeschi, che si è abilmente riportato sopra la soglia dei 300 punti base in avvio di sessione ma è successivamente riuscito a frenare la sua stessa corsa.

A sostenere lo spread Btp-Bund è stato il rally messo a segno dal rendimento del titolo nostrano, avanzato di oltre 6 punti percentuali su quota 3,41%. Il rendimento del decennale tedesco è invece scivolato di oltre il 10% su quota 0,43%.

Borsa Italiana oggi: banche soffrono lo spread

Come accennato, l’impennata dello spread tra Btp e Bund ha avuto un impatto non indifferente sulle banche di Borsa Italiana. A poco meno di un’ora dall’avvio delle contrattazioni alcuni titoli hanno tentato di limitare i rossi iniziali, mentre altri hanno fallito in partenza.

Al momento in cui si scrive, tra le peggiori di Milano troviamo: UBI Banca, Poste Italiane, BPER, UniCredit e Intesa Sanpaolo, tutte con ribassi compresi tra il 2,5% e il 5%. Male anche Banco BPM ora a -1,6%.

La debolezza del comparto bancario sta impedendo al Ftse Mib di risollevare le proprie sorti. Mentre lo spread Btp-Bund sta scambiando intorno ai 297 pb, l’indice principale di Borsa Italiana sta perdendo più dell’1,3%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Spread Italia

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.