Sovranità monetaria, Mori: “È l’unica soluzione per salvare l’Italia”

L’Italia ha un enorme problema strutturale: l’assenza della sovranità monetaria. Tutti gli altri problemi sono causati da questa mancanza e l’unico modo che il nostro Paese ha per salvarsi è riprendersela.

La sovranità monetaria è un tema caldo che continua a essere portato avanti da molte persone con fermezza, tra cui anche da Marco Mori, che ha affrontato l’argomento nell’ultima puntata di Memento Mori, in onda sul canale YouTube di Money.it, ribadendo che la sovranità italiana non può essere ceduta poiché “siamo vincolati dai trattati che sono pacificamente delle cessioni di sovranità e la sovranità non poteva essere ceduta”.

L’avvocato Mori, continua precisando che “ovviamente non è reato solamente l’atto in sé di cedere sovranità” ma anche il fatto che un evento non venga impedito quando si ha il dovere di farlo, perché così lo si cagiona. Il Governo quindi ha l’obbligo di riscattare la propria sovranità.

È necessaria una revisione dell’articolo 234

La linea di aggressione da intraprendere per fermare definitivamente queste cessioni di sovranità da parte di “una classe politica asservita a poteri economici sovranazionali” sarebbe quella di intraprendere una revisione delle procedure della Repubblica, e “in particolare l’articolo 243 del codice penale, più dell’articolo 241 che trattava espressamente il tema della sovranità ma che è stato modificato nel 2006 inserendo il requisito della violenza nella commissione del reato, quindi di fatto decolpevolizzando il colpo di Stato bianco, quello fatto fondamentalmente senza violenza”. Gia in precedenza Mori aveva accusato il Governo Conte di aver commesso reato contro questo articolo.

L’avvocato fa sapere che “l’articolo 243 punisce ogni tipo di accordo, con un atto di intelligenza, diretto a compiere atti ostili contro la personalità giuridica dello Stato. Quindi se tu cedi sovranità al netto che tu lo faccia a fin di bene o meno secondo la tua opinione commetti comunque sia un reato, e questo è un reato che stanno commettendo tutti”. Secondo Mori tutti i Governi, dall’inizio delle adesioni a questi trattati si sono macchiati di questi delitti, per cui è necessario che tutta l’avvocatura porti avanti in modo unito questa protesta anziché altre “proteste che sono particolarmente sterili”.

L’Italia ha un problema strutturale

Il tema della sovranità non deve essere visto come un problema distante dalla vita di ciascun cittadino, fa sapere Mori, perché “il motivo per cui oggi il Governo non può fare politiche espansive, non immette soldi nell’economia e non può far ripartire la domanda è semplicemente legata al fatto che non abbiamo la sovranità monetaria. Non ci sono altre questioni a monte”.

L’Italia ha un unico problema strutturale, ed è quello di non possedere la sovranità monetaria, tutti gli altri problemi sono causati da questa mancanza, secondo l’avvocato, e non si possono risolvere fino a che non verrà riscattata la sovranità. “Quindi o sovranità monetaria o fine dell’Italia, non ci sono alternative”, conclude Mori.

Iscriviti alla newsletter

Sovranità monetaria, Mori: “È l'unica soluzione per salvare l'Italia”

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories