Impresentabili elezioni amministrative 2022: chi sono e cosa significa

Luna Luciano

11/06/2022

11/06/2022 - 12:25

condividi

La Commissione Antimafia ha stilato una lista dei 18 candidati alle elezioni amministrative 2022 ritenuti «impresentabili», ecco chi sono e cosa significa.

Impresentabili elezioni amministrative 2022: chi sono e cosa significa

Sono quindi 18 i candidati alle elezioni amministrative 2022 ritenuti “impresentabili” dalla Commissione Antimafia, secondo il codice di autoregolamentazione dei partiti e la legge Severino. Risultato di un lungo lavoro di scrutino della Commissione, con l’aiuto della Direzione nazionale antimafia, di procure e tribunali. Un elenco pubblicato a poche ore dal silenzio elettorale.

È di queste ore, infatti, la notizia dell’arresto di un altro candidato: Francesco Lombardo di Fratelli d’Italia. Degli incandidabili, molti si trovano anche in liste di altri capoluoghi e non solo al Sud, troviamo anche Piacenza, Verona e Gorizia. Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia, ha voluto sottolineare la mancata prudenza di alcune liste. Alcune situazioni emerse “sono imbarazzanti”: estorsioni, riciclaggio, corruzione, concussione, sono solo alcuni dei reati contestati ai candidati impresentabili.

Il numero è esattamente il doppio rispetto alla precedente tornata elettorale ma sono molti di più anche candidati vagliati 19.782 (erano stati 12mila la volta scorsa) in 57 consigli comunali, 4 capoluoghi di regione (Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo) e 22 capoluoghi di provincia in 14 regioni. Davanti a una simile situazione risulta necessario approfondire cosa significa lista di impresentabili e soprattutto chi sono i 18 candidati.

Impresentabili elezioni amministrative 2022: cosa significa?

Prima di conoscere i nomi dei 18 impresentabili delle elezioni amministrative 2022, è importante capire cosa sia la lista di impresentabili. La Commissione Antimafia è l’unica che abbia funzione d’inchiesta, e ha scrutinato attentamente le liste elettorali, applicando il codice di autoregolamentazione dei partiti e la legge Severino.

Anticorruzione, concussione, ineleggibilità, sospensione, decadenza e incandidabilità sono i temi centrali su cui si concentra la Legge Severino, la quale prevede che chi è stato condannato in via definitiva con pena superiore a due anni non possa candidarsi alle elezioni politiche. E non è tutto, se il condannato poi è già senatore o deputato decade automaticamente dal ruolo di parlamentare.
Inoltre, secondo il codice di autoregolamentazione della Commissione parlamentare antimafia vigente, approvato dalla consiliatura Rosy Bindi, è impresentabile chi:

  • è indagato;
  • chi è rinviato a giudizio per una tipologia di reati talmente gravi da essere ritenuti ostativi;
    Si parla quindi di reati contro la pubblica amministrazione – come spiegato dallo stesso Morra.

Impresentabili elezioni amministrative 2022: chi sono?

La lista degli impresentabili alle elezioni amministrative 2022 purtroppo è lunga, di seguito chi sono e per quali reati sono stati condannati, indagati o rinviati a giudizio.

  1. Per le elezioni del Consiglio comunale e del Sindaco di Acri (Cosenza), risulta impresentabile la candidatura di Luigi Maiorino, per la lista “Pino Capalbo sindaco”, per il quale è stato emesso nel 2017 un decreto che dispone il giudizio per il delitto di concussione con aggravante mafiosa. La prossima udienza si terrà il 7 luglio 2022.
  2. Per le elezioni amministrative di Barletta, è impresentabile la candidatura di Antonio Comitangelo, per la lista “Forza Italia Berlusconi per Cannito”, per il quale è stato emesso decreto che dispone il giudizio per il delitto di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, con prossima udienza il 16 giugno 2022.
  3. Per le elezioni amministrative di Belvedere Marittimo (Cosenza), è impresentabile la candidatura di Carmelina Carrozzino, per la lista “Niti per Belvedere” (che sostiene il candidato Sindaco Maria Rachele Filicetti). Nel 2019 è stato emesso decreto che dispone il giudizio per il delitto di fraudolento trasferimento di valori, con prossima udienza il 14 luglio 2022.
  4. Per le elezioni amministrative di Ciampino (Roma), è impresentabile la candidatura di Ernesto Garofano , per la lista “Ideale per Ciampino” (che sostiene il candidato Sindaco Emanuele Colella). Risulta infatti la sentenza di applicazione della pena di 2 anni e 2 mesi di reclusione nel 2013 per il reato di riciclaggio.
  5. Per le elezioni amministrative 2022 di Frosinone, è impresentabile la candidatura di Patrizia Giannoccoli, per la lista “Frosinone Capoluogo” (che sostiene il candidato Sindaco Riccardo Mastrangeli). Anche qui è stato disposto decreto che dispone giudizio per il reato di estorsione, con prossima udienza il 25 maggio 2023.
  6. Per le elezioni amministrative 2022 di Frosinone, è impresentabile la candidatura di Giuseppe Patrizi, per la lista “Piattaforma civica ecologistica”, (per il candidato sindaco Domenico Marzi), per la disposizione a giudizio per i reati di corruzione per l’esercizio della funzione e corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio. É in corso il dibattimento.
  7. Per le elezioni amministrative di Frosinone, risulta impresentabile la candidatura di Mauro Vicano, candidato Sindaco per la lista “Per Frosinone se vuoi si fà”, per il quale è stato emesso il decreto che dispone il giudizio per il delitto di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti con prossima udienza il 5 settembre 2022.
  8. Per le elezioni amministrative di Gorizia, è impresentabile la candidatura di Silvana Romano, per la lista “Forza Italia Berlusconi per Ziberna”, per la quale è stato emesso decreto che dispone il giudizio per il reato di tentata concussione, ancora in fase di dibattimento.
  9. Per le elezioni amministrative di Mondragone (Caserta), è impresentabile la candidatura di Patrizia Barbato, per la lista “Città Futura” (che sostiene il candidato Francesco Lavagna), per la quale è stato emesso decreto che dispone il giudizio per il reato di corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio, ancora in corso il dibattimento.
  10. Per le elezioni amministrative di Mondragone (Caserta) è impresentabile la candidatura di Antonio Valenza, per la lista “Forza Italia” che sostiene il candidato Alessandro Pagliaro, per il quale è disposto il giudizio per il reato di riciclaggio. È in corso il dibattimento.
  11. Per le elezioni amministrative di Palermo, è impresentabile la candidatura di Francesco La Mantia, per la lista “Noi con l’Italia-noi di centro-Mastella”, che sostiene il candidato Patrizio Lodato. Per la Mantia è stata emessa condanna in primo e secondo grado per il reato di riciclaggio.
  12. Per le elezioni amministrative di Palermo, è impresentabile la candidatura di Salvatore Lentini, per la lista “Alleanza per Palermo movimento di iniziativa popolare” che sostiene il candidato Roberto Lagalla, Nei suoi confronti è stata emesso decreto che dispone il giudizio per il reato tentata concussione. È in corso il dibattimento.
  13. Per le elezioni amministrative di Palermo, è impresentabile la candidatura di Giuseppe Lupo, per la lista Pd, che sostiene il candidato Francesco Miceli. Nei suoi confronti è stata emesso decreto che dispone il giudizio per il reato di corruzione. In corso dibattimento.
  14. Per le elezioni di Palermo, è impresentabile la candidatura di Giuseppe Milazzo, per la lista “Giorgia Meloni Fratelli d’Italia”, che sostiene Roberto Lagalla. Nei suoi confronti è stata emesso decreto che dispone il giudizio per il reato di concussione È in corso il dibattimento.
  15. Per le elezioni amministrative di Verona, è impresentabile la candidatura di Luca Bagliani, per la lista “Battiti per Verona”, che sostiene il candidato Federico Sboarina. Nei suoi confronti è stato emesso nei suoi confronti decreto che dispone il giudizio per il reato di istigazione alla corruzione. Il dibattimento è stato rinviato al prossimo 15 dicembre 2022
  16. Per le elezioni amministrative di Piacenza, è impresentabile la candidatura di Olga Marsico, per la lista “Forza Italia - Italia al Centro Udc”, che sostiene il candidato Patrizia Barbieri. Nei suoi confronti è stata emessa sentenza in primo e secondo grado di condanna alla pena di un anno e sei mesi di reclusione per reato di peculato.
  17. Per le elezioni amministrative di Ardea (Roma), è impresentabile la candidatura di Brunella Pinciaroli, per la lista “Ardea al centro-Cambiamo con Toti”, che sostiene il candidato Maurizio Cremonini. Nei suoi confini è stata emessa sentenza di condanna alla pena di tre anni e cinque mesi di reclusione per il reato di estorsione.
  18. Per le elezioni amministrative di Taranto, è impresentabile la candidatura di Francesco D’Andria, per la lista “Taranto next generation”, che sostiene il candidato Luigi Abbate. Nei suoi confronti è stato emesso decreto che dispone il giudizio per delitto di indebita a dare o promettere utilità. È in corso il dibattimento.

Ecco quindi chi sono gli impresentabili delle elezioni amministrative 2022.

Iscriviti a Money.it