Elezioni Svezia, nei sondaggi volano i “populisti”. Antipasto delle europee?

L’ultimo sondaggio sulle elezioni in Svezia da i Democratici Svedesi vicini ai Socialdemocratici: è l’antipasto di quello che può succedere alle europee?

Elezioni Svezia, nei sondaggi volano i “populisti”. Antipasto delle europee?

L’appuntamento per le elezioni in Svezia è fissato al 9 settembre, con il voto nel paese scandinavo che sarà l’ultima consultazione di un paese dell’Unione prima delle elezioni europee del maggio 2019.

Grande attenzione per quello che accadrà in Svezia anche alla luce degli ultimi sondaggi: i Socialdemocratici del primo ministro Stefan Löfven sono dati in calo, quasi appaiati dai Democratici Svedesi partito di forte impronta nazionalista e “populista”.

Nei sondaggi in Svezia avanzano i nazionalisti

In Svezia sostanzialmente ha sempre governato fin dagli albori del ‘900 il Partito Socialdemocratico, con l’attuale primo ministro Stefan Löfven che guida attualmente il paese assieme ai Verdi.

Il prossimo 9 settembre gli svedesi torneranno alle urne dopo il voto del 2014, con le elezioni che mai come quest’anno appaiono essere indecise. Sono due i principali fattori di equilibrio: la crisi del Partito Socialdemocratico e la crescita dei Democratici Svedesi.

Un grafico che racchiude l’andamento dei sondaggi in Svezia dal settembre 2014 fino all’agosto 2018, ci fa capire in maniera chiara quale sia l’attuale situazione politica nel paese scandinavo dove ci potrebbero essere grandi sorprese alle urne.

Alle elezioni del 2014 il Partito Socialdemocratico prese il 31,3% dei voti, i Moderati il 23,2%, i Democratici Svedesi il 12,9% e i Verdi il 6,8%. Un risultato che permise al candidato dei socialdemocratici Löfven di dar vita a un governo rosso-verde.

Adesso però i sondaggi attestano il Partito Socialdemocratico al 23,4% mentre i Democratici Svedesi sarebbero al 22,7%. In calo anche i Moderati al 18,9% mentre sono in crescita i Verdi dati dal sondaggio al 10,2%.

Così anche alle europee?

Oltre a essere a rischio di non essere più il primo partito del paese, i socialdemocratici potrebbero perdere le elezioni a vantaggio dell’Alleanza dei partiti di centrodestra che stando ai sondaggi sarebbero avanti rispetto al centrosinistra come si può vedere dal grafico.

Quello che più colpisce è però la grande crescita dei Democratici Svedesi, che alle elezioni candideranno come primo ministro il proprio leader Jimmie Åkesson. C’è da dire comunque che il partito non fa parte dell’Alleanza, ovvero i partiti di centrodestra che sono all’opposizione.

La nascita dei Democratici Svedesi nel 1988 avviene grazie all’unione della galassia neonazista svedese, ma nel tempo il partito ha smussato di molto le proprie posizioni sempre però mantenendo una forte impronta nazionalista.

Questo aumento di consensi della destra populista in Svezia fa quindi il paio a quello che sta avvenendo anche nel resto dell’Europa. Dal Front National in Francia fino all’AfD in Germania, per arrivare naturalmente alla nostra Lega.

Un’ondata questa pronta a fare il grande salto elezioni europee, vista anche la forza della destra in Austria e nei paesi dell’Est Europa dove però i partiti di governo non dovrebbero fare gruppo con gli euroscettici.

A maggio quindi si capirà meglio qual è il vento che in questo momento sta spirando in Europa: se una volta la sfida era tutta tra popolari e socialisti, adesso quelli che erano i “terzi in comodo” sono pronti a recitare un ruolo da protagonista.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Svezia

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Ikea va in India

Ikea va in India

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

1 mese fa

Swexit, la Svezia si prepara a un referendum per uscire dall’Unione?

Swexit, la Svezia si prepara a un referendum per uscire dall'Unione?

Commenta

Condividi