Corrado Passera a Money.it: vi racconto il futuro delle banche

25 settembre 2020 - 17:49 |
25 settembre 2020 - 17:58 |

Quale sarà il futuro delle banche? Ne parla Corrado Passera, CEO di illimity Bank, nel corso di un’intervista per Money.it.

Il settore bancario ha subito e continua a subire una costante trasformazione affacciandosi sempre più al settore digitale e rispondendo a quelle che sono le reali necessità degli utenti. Ma quale sarà il futuro degli istituti di credito nel prossimo futuro?

Ne parla Corrado Passera, il CEO di illimity Bank, nel corso di un’intervista per Money.it, svoltasi durante la 13esima edizione di Forum Banca, l’evento di riferimento in Italia per il mondo banking e fintech, che ha avuto luogo a Milano lo scorso 23 e 24 settembre.

Le opportunità future per le banche e le persone

Nel prossimo futuro gli istituti bancari dovranno affrontare diverse prove, che si prefiggono soprattutto come opportunità. Corrado Passera afferma infatti che “le aziende esistono, perché esistono dei bisogni da soddisfare e bisogna trovare sempre il modo di farlo al meglio”.

Tutto il comparto bancario, insieme a quello dei servizi finanziari in genere, continua Passera, “è un settore in completo ridisegno e in completo rivolgimento”. I modelli di banche tradizionali infatti stanno venendo ridisegnati e rimodulati dalle “tecnologie digitali, dalle nuove regole e dalla politica monetaria stessa”, dando vita a “modelli di banca, modelli di non banca, modelli in cui aziende si mischiano tra di loro nel dare questi sevizi”. Solamente chi sarà in grado di individuare i bisogni non serviti e saprà colmarli nel modo migliore rispetto alla concorrenza potrà sopravvivere all’interno del mercato, conclude Passera, precisando che:

“Il bello della situazione attuale è che dal punto di vista del consumatore, dell’utente, del cliente o del cittadino, l’offerta e la possibilità di risolvere i suoi problemi diventerà molto più ricca”.

L’impatto sul cliente della joint venture tra illimity e Fabrick

Recentemente l’open banking online italiano ha inoltre segnato un punto di svolta grazie alla joint venture tra illimity e Fabrick, società del gruppo Sella che detiene il 100% di HYPE. Tale operazione andrà ad impattare anche sul cliente finale.

Passera, riporta e conferma le parole di Pietro Sella, CEO di Sella Group e Presidente di Endeavor Italia, secondo il quale entrambe le società hanno l’innovazione come ragion d’essere. Innovazione che non deve essere intesa come fine a se stessa, ma che deve servire a risolvere i problemi dei clienti.

L’obiettivo della joint venture è proprio quello di unire “due apporti di innovazione, creando immediatamente un’offerta più ricca”, poiché permette di rafforzare la tecnologia e la massa critica da cui partire. Attraverso questa alleanza infatti sarà possibile attrarre altri prodotti e servizi che “derivano proprio dalla dimensione che già l’operazione ha”. HYPE attualmente è leader di settore "un operatore che oggi occupa e rappresenta quasi il 50% dell’intero mercato”, continua Passera, spiegando che mettendoci dentro “il booster di illimity dovrebbe portare, secondo le nostre intenzioni, a farne un modello non soltanto italiano ma a livello europeo”.

Iscriviti alla newsletter

Corrado Passera a Money.it: vi racconto il futuro delle banche

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1622 voti

VOTA ORA