Come sfruttare un terreno abbandonato per fare soldi

Giorgia Bonamoneta

05/09/2022

06/09/2022 - 10:04

condividi

In Italia ci sono molti terreni abbandonati e occuparli per fare denaro è una possibilità concreta. Ecco come fare in maniera legale.

Come sfruttare un terreno abbandonato per fare soldi

Il ritorno al lavoro dopo un’estate è sempre difficile, si vivono momenti di forte stress che oggi ha un nome specifico: post vacation blues, e spesso porta con sé una voglia di cambiamento tale da pensare di cambiare lavoro.

Perché non fare i soldi sfruttando un terreno abbandonato? Non è necessario lasciare il lavoro per poter sfruttare al meglio un terreno abbandonato, ma per molti l’acquisto o l’appropriazione di un terreno è diventata un’alternativa al lavoro stesso. Un terreno ha bisogno di cure, è vero, ma si sta anche a contatto con la natura.

Cerchiamo di capire in questo articolo come si può sfruttare un terreno agricolo per fare dei soldi, per trasformare un acquisto in un investimento e come è possibile mettere su una nuova attività con uno dei tanti terreni che nelle campagne del nostro Paese vediamo sempre più spesso abbandonati.

Il primo passo è trovare un terreno abbandonato e appropriarsene. Ma in che modo? Ecco una breve guida, corredata da consigli su come usare il terreno (non più) abbandonato per fare soldi.

Come appropriarsi di un terreno abbandonato?

Per diventare proprietari, quindi appropriarsi, di un terreno abbandonato esistono diverse modalità tra cui: la modalità a titolo derivativo e la modalità a titolo originario, cioè attraverso l’acquisto. Nel primo caso, quando si parla di titolo derivativo, i modi per acquistare la proprietà si dividono in compravendita, donazione e testamento.

Se un terreno è abbandonato lo si capisce dallo stato di incuria. Erbacce, sporcizia, staccionata rotta e simili sono i segnali per capire se il terreno è abbandonato. Scovato, dicevamo, bisogna scoprire chi è il proprietario e cercare di contattarlo.

Cos’è l’usucapione?

Nel paragrafo precedente abbiamo citato l’acquisto a titolo originario, tra questi c’è il metodo dell’usucapione. Il termine ordinario di usucapione è a vent’anni, anche se in alcuni casi può essere dimezzato. Per esempio un terreno iscritto all’attività agraria riceve una riduzione del termine dell’usucapione a cinque anni. Vuol dire che se in vent’anni nessuno reclama la proprietà del terreno se ne entra in possesso.

Coltivare un terreno per fare soldi sfruttando un pezzo di terra abbandonato, non è sufficiente per usucapirlo. Infatti per ottenere il possesso del terreno con questo metodo bisogna eseguire dei lavori come recinzioni, muri, migliorare in generale il terreno.

Come fare soldi con un terreno abbandonato: consigli

Ci sono diversi modi, alcuni più classici, altri più innovativi, da consigliare a chi decide di appropriarsi di un terreno abbandonato e guadagnare qualche soldo. Ad esempio si può scegliere la coltivazione, un sistema classico per sfruttare un terreno abbandonato tanto per uso proprio quanto per la vendita. Un terreno abbastanza grande può quindi mantenere la propria famiglia e riuscire a vendere alcuni prodotti in un mercato locale, online o a vicini di casa.

Se un orto da gestire consuma troppa energia e tempo, esiste la possibilità di affittare l’orto. Ovvero attraverso un piccolo contributo mensile si può affittare un pezzo del terreno ad altri. Tra gli allevamenti possibili ci sono invece: l’apicoltura e l’allevamento di lumache, che sono meno impegnativi di animali più grandi.

Iscriviti a Money.it