Le città più costose del mondo nel 2018: anche un’italiana tra le prime dieci

La classifica delle città più costose del mondo riferita all’anno 2018 si arricchisce di sorprese. In lista anche un’italiana.

Le città più costose del mondo nel 2018: anche un'italiana tra le prime dieci

Quali sono le città più costose del mondo oggi?

A rispondere ad una domanda mai scontata sono stati gli esperti di UBS Group AG che in un report intitolato «Prices and Earnings» hanno stilato una vera e propria classifica dei luoghi in cui il costo della vita è decisamente più elevato.

L’indagine ha preso in considerazione i prezzi, i salari, il potere d’acquisto e diversi altri elementi che hanno permesso agli analisti di stilare non una sola classifica, ma svariate graduatorie. In focus, dunque, non solo le città più costose del mondo, ma anche quelle in cui si guadagna di più.

Città più costose 2018: le svizzere in cima alla classifica

Ginevra è oggi la città più cara del mondo per quel che riguarda i costi del cibo secondo UBS. Trascorrere un periodo di vacanza potrebbe risultare drammatico per il proprio portafogli dato il livello dei prezzi particolarmente elevato, ma ci sono diversi elementi da tenere in considerazione.

Primo fra tutti il livello dei salari, tra i più alti registrati nell’intera indagine (che ha preso in considerazione i dati di 77 città sparse in tutto il mondo). Non dimentichiamoci, infatti, che Ginevra è un punto di snodo fondamentale non soltanto per banchieri privati, ma anche per i trader di materie prime e per le organizzazioni internazionali fra cui le Nazioni Unite, la Banca Mondiale e la Croce Rossa.

Se Ginevra è la città più costosa del mondo sul fronte cibo, in termini di prezzi in generale la prima in classifica è Zurigo, solo seconda invece per quel che riguarda i salari. Parrucchieri, servizi di pulizia domestica e semplici servizi di tutti i giorni costano in media il 20% in più rispetto a Ginevra. Prodotti tech come smartphone, tv e laptop, invece, costano il 16% circa.

La classifica completa delle città più care al mondo

Come accennato, l’analisi ha preso in considerazione diversi aspetti, dai prezzi al livello dei salari fino all’orario lavorativo.
Sul primo fronte, però, non ci sono dubbi. Le 10 città più costose secondo l’indice di UBS sono certamente le seguenti:

  1. Zurigo: 116,8
  2. Ginevra: 113,4
  3. Oslo: 107,8
  4. Copenhagen: 106,1
  5. New York: 100
  6. Tokyo: 99,5
  7. Milano: 95,4
  8. Londra: 92,9
  9. Chicago: 92,7
  10. Helsinki: 91,8

Stando alla classifica, nel 2018 Milano risulta più costosa di Londra, e persino di Chicago. Solo al 28° posto Roma, con un indice a 81,0. L’ultima della lista? Il Cairo, con un punteggio di 34,6 che ha fatto della città egiziana la meno costosa al mondo.

Chi guadagna di più?

Un’altra interessante classifica di UBS ha preso in considerazione i salari delle 77 città studiate e ha cercato di delineare un quadro più chiaro sulle retribuzioni dei lavoratori a livello mondiale. Chi guadagna di più? Non certo le città italiane: Roma e Milano si trovano rispettivamente al 22° e al 27° posto.

La classifica dei salari medi stilata tramite l’indice di UBS è così composta:

  1. Ginevra: 131,5
  2. Zurigo: 129,8
  3. Lussemburgo: 111,3
  4. Los Angeles: 101,7
  5. Copenhagen: 101.3
  6. Oslo: 100.6
  7. New York: 100
  8. Miami: 91.8
  9. Vienna: 89.7
  10. Chicago: 89.6

Che si parli di città più costose al mondo o di città che guadagnano meglio, insomma, la Svizzera appare sempre in vetta alla classifica del 2018.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su UBS

Argomenti:

UBS Milano Roma

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.