Burger King: hamburger senza carne in tutta Europa

La compagnia diffonde velocemente i suoi ’meatless burger’ e testa nuove opzioni statunitensi. I dettagli

Burger King: hamburger senza carne in tutta Europa

Burger King porta i suoi hamburger senza carne in tutta Europa, Italia compresa. La compagnia sta facendo registrare un enorme successo con la sua carne vegetale, lanciata per la prima volta lo scorso agosto negli Stati Uniti con Impossible Whopper.

La versione ’meatless’ del più tipico hamburger del marchio ha avuto un tale successo che la società sta ora lanciando in tutta Europa il Rebel Whopper - a base vegetale - e sta testando più opzioni simili negli USA, tra cui Impossible Whopper Junior e un nuovo Impossible Burger.

Le catene di ristoranti del colosso fast-food si sono mostrate capaci di attirare in decine e decine di Paesi milioni di consumatori vegetariani o semplicemente intenzionati a ridurre il consumo di carne, per motivi di salute e ambientali.

Una mossa che ha contribuito a spingere un settore potenzialmente molto redditizio: Barclays prevede che la cosiddetta carne vegetale possa arrivare a generare un volume di vendite pari a circa 140 miliardi di dollari nel prossimo decennio, conquistandosi circa il 10% dell’industria globale della carne.

Burger King: hamburger senza carne in tutta Europa

José Cil, CEO di Restaurant Brands International - società madre di Burger King - ha definito l’impossibile Whopper “un successo enorme”, in poco tempo diventato “uno degli esordi di maggior successo nella storia dei prodotti dell’azienda”.

Un lancio che ha contribuito con forza ad accelerare le vendite negli Stati Uniti: nel terzo trimestre si è registrata una crescita del 5%, il tasso più alto del marchio dal 2015, con una “significativa accelerazione” rispetto ai primi due trimestri dell’anno.

In questo modo sono stati attirati molti consumatori nuovi, e recuperati quelli che avevano temporaneamente interrotto la frequentazione delle catene BK.

Sfruttando la popolarità dell’Impossible Whopper, Burger King ha lanciato una prima versione di Rebel Whopper in Svezia all’inizio dell’anno, per poi lanciarlo lo scorso martedì su oltre 20 mercati e 2.400 ristoranti in tutta Europa.

Al momento, l’azienda produce alternative vegane e vegetariane a carni come pancetta, pollo e tonno, grazie alla partnership con il colosso del settore alimentare Unilever.

Mentre negli Stati Uniti porta avanti la sua collaborazione con Impossible Foods, società con cui testa diverse opzioni in 180 ristoranti tra Milwaukee, Cedar Rapids, Augusta, Cincinnati e Buffalo.

Oltre a Whopper Junior, in queste stesse location sta provando a lanciare un Impossible Burger con sottaceti, senape e ketchup su un panino tostato ai di semi di sesamo, che è disponibile anche come cheeseburger o in un menù per bambini.

La carne a base vegetale sta godendo di un notevole successo negli ultimi mesi, anche sulla scia degli ottimi risultati - finanziari e di critica - raggiunti da Beyond Meat, produttore di hamburger a base vegetale che ha conquistato Wall Street, segnando la migliore performance IPO del 2019.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Burger King

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \