Bonus cultura 2023, come funziona il bonus per i 18enni

Caterina Gastaldi

6 Dicembre 2022 - 18:07

condividi

Quali sono le novità del bonus cultura 2023 e chi potrà richiederlo l’anno prossimo? La guida completa per i neodiciottenni.

Bonus cultura 2023, come funziona il bonus per i 18enni

I ragazzi che nel 2022 hanno compiuto i 18 anni, a partire dal 31 gennaio dell’anno prossimo avranno la possibilità di ottenere il bonus cultura 2023. Questo bonus permette di accedere a un buono del valore di 500 euro da spendere su una serie di prodotti, sia su negozii online che offline. Inizialmente si trattava principalmente di libri, ma negli ultimi anni le opzioni per spendere il buono sono aumentate.

Per poter avere accesso a questo bonus bisogna essere in possesso di un’identità digitale con cui iscriversi al sito 18App, e rientrare nelle caratteristiche richieste, ovvero essere nati nel 2004. Chi invece è del 2003 ha potuto accedere al bonus cultura quest’anno, e potranno utilizzarlo ancora per alcuni mesi del 2023.

Di seguito la guida con tutte le indicazioni e i passaggi da svolgere.

Cos’è il bonus cultura 2023

Il bonus cultura è un buono utilizzabile in una serie di esercizi, sia digitali sia fisici, per l’acquisto di alcune tipologie di prodotti. Viene erogato ai neodiciottenni ed è del valore di 500 euro. Si tratta, praticamente, di un buono spendibile da chi lo richiede. Per poterlo richiedere non è necessario l’Isee, ma semplicemente seguire i passaggi richiesti dall’apposito sito governativo.

Il buono è spendibile separatamente (quindi non è necessario spendere tutti i 500 euro assieme), ed è personale e nominativo. Ogni persona può accedere a un solo buono, che non può essere trasferito a terzi. Non solo, una volta scaduta la data ultima di utilizzo il buono si azzera e non è più attivo. A seconda delle preferenze, è anche possibile usarlo per pagamenti misti, ovvero dove il buono copre solo una parte della spesa.

Chi può richiedere il bonus 2023

Ogni anno il buono viene erogato a coloro che hanno compiuto 18 anni l’anno precedente. Quindi, nel 2022 era per i nati del 2003 (diventati maggiorenni nel 2021), mentre nel 2023 potranno richiederlo i nati nel 2004, ovvero tutti coloro diventati maggiorenni nel 2022.

I destinatari devono anche essere residenti in italia e, se richiesto, in possesso del permesso di soggiorno in corso di validità. La richiesta deve essere fatta online, ed è necessario essere in possesso di un’identità digitale. Le domande potranno essere inviate a partire dal 31 gennaio 2023.

Come si richiede

A partire dal 31 gennaio 2023, fino al 31 ottobre 2023 i nati del 2004 potranno richiedere il bonus. Una volta scaduta questa finestra di tempo, non vi si potrà più accedere.

La rihiesta avviene attraverso questi passaggi:

  • richiedere il codice Spid oppure la Cie, necessari per potersi registrare sul portale governativo per ottenere il bonus cultura 2023;
  • registrarsi sul sito 18App utilizzando lo Spid o la Cie;
  • confermare i dati e accettare le condizioni d’uso;
  • attendere l’email di conferma, che arriverà una volta che la richiesta e la registrazione sono andate a buon fine;
  • verranno accreditati su un portafoglio virtuale collegato al proprio account i 500 euro.

Bonus cultura: come e dove si usa

Attraverso il proprio profilo del portale 18App si può visualizzare il credito a disposizione. Dal portale stesso si possono generare dei singoli buoni, il cui valore può coprire quello di tutto il bonus, oppure porzionarlo.

I buoni generati possono essere spesi per una serie di acquisti su siti e negozi fisici. Vanno consegnati al negozio (o inseriti nella finestra richiesta in caso di e-commerce), e una volta scannerizzati l’importo viene tolto dal totale.

I buoni generati possono venire utilizzati sia online, sia offline. Per capire se una realtà li accetta, è possibile utilizzare la funzione presente sul portale 18App. Si può scegliere tra cinema, scuole di lingue, ma anche negozi online e Amazon.

Questi buoni sono fruibili solo ed esclusivamente da parte del titolare del bonus, e non sono cedibili.

Cosa si può acquistare

I prodotti culturali disponibili per il bonus cultura 2023 sono gli stessi previsti da quello precedente. Si tratta quindi di un mix di prodotti fisici, ma anche di attività:

  • libri;
  • abbonamenti a quotidiani e periodici (anche digitali);
  • prodotti dell’editoria audiovisiva;
  • corsi di musica, teatro, o lingue straniere;
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali;
  • musica digitale;
  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo.

Scadenza bonus cultura 2023 e 2022

Quando scade il bonus cultura?
Per coloro nati nel 2003, la possibilità di iscriversi per richiedere il bonus cultura è passata, ma potrà essere utilizzato ancora fino al 28 febbraio 2023.

I nati nel 2004, e che quindi hanno compiuto i 18 anni nel 2022, devono completare la registrazione entro il 31 ottobre 2023, e hanno tempo per spendere il bonus cultura 2023 fino al 30 aprile 2024. Una volta superata questa data eventuali soldi avanzati sul conto saranno azzerati, e il credito restante andrà perso.

Argomenti

# Scuola
# App

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO