Banco BPM: trimestre in rosso, nei 6 mesi tonfo dell’utile

Azioni Banco BPM in focus dopo i conti: attenzione all’utile del semestre

Banco BPM: trimestre in rosso, nei 6 mesi tonfo dell'utile

Azioni Banco BPM alla prova dei conti.

La società nata dalla fusione tra il Banco Popolare e BPM ha reso noti i risultati messi a segno nei primi 6 mesi di un anno drammaticamente segnato dal coronavirus e lo ha fatto alzando il velo su una forte flessione dell’utile netto oltre che su una perdita trimestrale multimilionaria.

Azioni Banco BPM: semestrale protagonista

Dai 602,98 milioni dello scorso anno l’utile netto dell’istituto si è contratto in maniera decisa a quota 105,23 milioni di euro. Un dato che senza contare le poste non ricorrenti si è attestato a 128,4 milioni.

Nel solo secondo trimestre invece la società non è riuscita a registrare un risultato positivo, portando a casa una perdita netta di 46,4 milioni di euro.

Le azioni Banco BPM oggi hanno dovuto fare i conti anche con un risultato di gestione operativa in contrazione da 788,95 a 747,79 milioni di euro, oltre che con un calo (-4,7%) dei proventi operativi, arrivati a 2 miliardi di euro.

Sotto la lente nella semestrale anche gli impieghi netti alla clientela, saliti a 108,4 miliardi di euro rispetto a inizio anno, e la discesa dei crediti deteriorati a 5,4 miliardi di euro. Il CET 1 è passato al 14,73%.

Durante la conference call a commento della semestrale l’amministratore delegato Giuseppe Castagna ha dichiarato che l’istituto si farà trovare pronto in caso di operazioni straordinarie e di consolidamento del comparto.

Le azioni Banco BPM sono finite inevitabilmente sotto i riflettori dopo i conti e le dichiarazioni. Il titolo ha aperto l’ultima seduta della settimana sotto la parità.

Argomenti:

Banco Bpm

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories