Wikipedia oscurato per protesta: cosa sta succedendo?

La pagina di Wikipedia è out: il sito si ferma in segno di protesta contro la direttiva sul copyright che il Parlamento europeo dovrà approvare il 5 luglio e che limiterà la libertà su internet.

Wikipedia oscurato per protesta: cosa sta succedendo?

Perché oggi Wikipedia non funziona? Questa la domanda che molti utenti si saranno posti questa mattina, quando si sono accorti che il sito è out.

La pagina italiana della più famosa enciclopedia online al mondo si è fermata in segno di protesta in vista della seduta del Parlamento UE del 5 luglio. In quella data glie europarlamentari dovranno decidere se accelerare l’approvazione della direttiva sul diritto d’autore. Direttiva che, spiega l’Enciclopedia libera, limiterà la libertà online. Provando ad accedere al sito di Wikipedia (dall’app mobile invece funziona), infatti, non è possibile effettuare ricerche ma si vedrà apparire un comunicato che informa gli utenti del perché dello stop:

Cara lettrice, caro lettore,

Il 5 luglio 2018 il Parlamento europeo in seduta plenaria deciderà se accelerare l’approvazione della direttiva sul copyright. Tale direttiva, se promulgata, limiterà significativamente la libertà di Internet.

Anziché aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa per promuovere la partecipazione di tutti alla società dell’informazione, essa minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere.

La proposta ha già incontrato la ferma disapprovazione di oltre 70 studiosi informatici, tra i quali il creatore del web Tim Berners-Lee (qui), 169 accademici (qui), 145 organizzazioni operanti nei campi dei diritti umani, libertà di stampa, ricerca scientifica e industria informatica (qui) e di Wikimedia Foundation (qui).

Per questi motivi, la comunità italiana di Wikipedia ha deciso di oscurare tutte le pagine dell’enciclopedia. Vogliamo poter continuare a offrire un’enciclopedia libera, aperta, collaborativa e con contenuti verificabili. Chiediamo perciò a tutti i deputati del Parlamento europeo di respingere l’attuale testo della direttiva e di riaprire la discussione vagliando le tante proposte delle associazioni Wikimedia, a partire dall’abolizione degli artt. 11 e 13, nonché l’estensione della libertà di panorama a tutta l’UE e la protezione del pubblico dominio.
La comunità italiana di Wikipedia”

Wikipedia si ferma: i motivi della protesta

Wikipedia Italia ha deciso di incrociare le braccia e bloccare la navigazione alle sue pagine in quanto la direttiva sul diritto d’autore oggetto di discussione rischia di cambiare internet così come lo conosciamo.

La Riforma del Copyright Ue modificherà il modo in cui potremo condividere contenuti sul Web e sui social: tutto il materiale protetto da copyright sarà bloccato; Facebook, Google News e Twitter dovranno pagare una tassa per i link e le anteprime dei contenuti che condividono; i meme potrebbero scomparire.

Per consentire agli utenti di saperne di più sulla questione Wikipedia invita a consultare il link https://meta.wikimedia.org/wiki/European_Parliament_vote_in_2018/it e lanciato l’hashtag #SaveYourInternet. “Siamo convinti che i cittadini abbiano diritto a una discussione più ampia di questa proposta per il copyright. Chiediamo a tutti i deputati del parlamento europeo di votare contro il testo attuale in modo che la plenaria possa riconsiderarne alcuni emendamenti di buon senso e assicurare la democrazia del processo.”

Il testo di legge, tuttavia, chiarisce che se la condivisione dei contenuti protetti da copyright non ha fini commerciali (come ad esempio su Wikipedia o piattaforme open source) non dovrà rispettare le nuove norme sul copyright. In ogni caso i critici considerano questa direttiva un bavaglio all’informazione libera visto che limita la possibilità per gli utenti di condividere contenuti liberamente.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Wikipedia

Argomenti:

Wikipedia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.