Vita su Venere: cos’è il gas fosfina e perché è importante? La scoperta

C’è vita su Venere? La presenza del gas fosfina nell’atmosfera potrebbe essere una prova: ecco cos’è e cosa hanno scoperto gli scienziati.

Vita su Venere: cos'è il gas fosfina e perché è importante? La scoperta

C’è vita su Venere? O c’è stata? Non solo Marte, ora gli occhi della comunità scientifica, e degli appassionati, sono puntati sul secondo pianeta del Sistema Solare dopo la scoperta fatta da un gruppo di scienziati dell’università di Cardiff.

Al centro della ricerca è il gas fosfina, presente nell’atmosfera di Venere: si tratta di un particolare composto gassoso solitamente prodotto da fonti biologiche, ovvero essere viventi. Ma cos’è esattamente la fosfina e perché è così importante, tanto da indurre gli scienziati a sospettare una forma di vita sul pianeta terrestre. Ecco cosa è stato scoperto.

C’è vita su Venere? Cosa hanno scoperto gli scienziati

La scoperta è stata fatta da un gruppo di astronomi e pubblicata sull’importante rivista scientifica Nature Astronomy.

La pubblicazione permette di ipotizzare le presenza di vita microbica sul pianeta Venere che, ricordiamo, non è solo uno dei pianeti più caldi del Sistema Solare (data la sua vicinanza con il Sole) ma anche uno dei più simili al pianeta Terra dopo Marte.

La presenza di fosfina su Venere apre però le porte alla vita, o meglio alla presenza di piccoli batteri e funghi all’interno dell’atmosfera. Si tratta di un piccolo passo per determinate la presenza di microrganismi viventi sul pianeta, che dovrà essere confermato attraverso un lungo ciclo d’osservazione.

Venere: cos’è il gas fosfina e perché è importante

Venere è molto simile per quanto riguarda dimensioni e massa al pianeta Terra ma la sua sfortunata posizione proprio a ridosso del Sole ne ha impedito la formazione di essere viventi a causa delle elevate temperature pari a 465 gradi (in media).

La presenza del gas fosfina è stata però rilevata dagli scienziata a circa 60 chilometri dalla superficie, nell’atmosfera del pianeta, che presenza un clima più temperato.

A guidare il team di ricerca è stata una donna, Jane Greaves (docente all’Università di Cardiff) utilizzando il telescopio James Clerk Maxwell, uno dei più grandi per l’osservazione a onde submillimetriche. Dall’Osservatorio di Mauna Kea nelle Hawaii i ricercatori hanno svolto tra il 2017 e il 2019 una lenta e silenziosa osservazione trovando infine l’elemento chiave: la fosfina, presente in 20 parti per milione all’interno delle nuvole di Venere.

Come si collega tutto questo al miracolo della vita? Il PH3, questa la formula del prezioso gas, è presente sulla Terra ed è solitamente utilizzato come antiparassitario (una volta trattato) e la sua rilevazione sul nostro pianeta è legata ad attività microbiche o antropiche (legate quindi agli esseri viventi). In un pianeta roccioso, come Venere o Marte o la stessa Terra, è un indicatore importante della presenza di vita.

Vita su Venere e gas fosfina: la ricerca non è finita

Gli scienziati che hanno firmato la scoperta hanno analizzato i diversi modi in cui un gas simile possa essere apparso su un pianeta apparentemente privo di vita come Venere.

Attualmente le ipotesi sono diverse ma la fonte esatta del gas non è stata ancora scoperta. La sua presenza su Venere potrebbe non essere per forza legata agli esseri viventi:

“È importante sottolineare che anche se le tracce di fosfina dovessero essere confermate, il loro rilievo non rappresenta una prova solida e certa della presenza di vita, ma solamente di processi chimici non spiegati. Per comprendere meglio quali processi fotochimici o geologici siano alla base della produzione di PH3 o per determinare se c’è vita nelle nuvole di venere, saranno importanti studi significativi basati sulla modellizzazione e sulle relative sperimentazioni” hanno aggiunto gli scienziati.

Per il momento quindi la presenza di fosfina resta un indizio importante che aggiunge nuovi dettagli su un pianeta misterioso e ancora tutto da scoprire. Se per anni in molti hanno guadato solo a Marte, adesso Venere potrebbe diventare il nuovo sorvegliato speciale per la presenza (o lo sviluppo) di vita extraterrestre.

Argomenti:

Sistema Solare Spazio

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories