Si può andare da parenti e amici a Pasqua e Pasquetta?

Fiammetta Rubini

02/04/2021

13/04/2021 - 12:34

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Zona rossa nel weekend di Pasqua, ma si possono andare a trovare altre persone? Sì, e a differenza della zona arancione si può anche uscire dal Comune. Le regole sulle visite a casa.

Si può andare da parenti e amici a Pasqua e Pasquetta?

Si potrà festeggiare Pasqua e Pasquetta 2021 con amici e parenti, ma entro certi limiti.

Dal 3 al 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa come stabilito dal Decreto legge 30/2021 approvato il 13 marzo scorso: questo significa che anche solo per uscire di casa serve l’autocertificazione.

Tuttavia, a differenza della zona rossa tradizionale, quella di Pasqua sarà una zona rossa più blanda in quanto prevede una deroga per le visite a casa di amici e parenti anche fuori Comune. Ecco le regole da seguire.

Si può andare dai parenti a Pasqua e Pasquetta 2021?

La risposta è sì. Come detto sopra, da sabato 3 a lunedì 5 anche in zona rossa si può uscire per andare a casa di altre persone e festeggiare in compagnia.

Per non rischiare una multa, però, bisogna conoscere le regole per gli spostamenti in zona rossa a Pasqua.

La normativa prevede che dal 3 al 5 ci si può spostare verso una sola abitazione privata abitata, e comunque per non più di una volta al giorno, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi. Nel limite delle due persone non si tiene conto dei minori di 14 anni sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale, come pure delle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Lo spostamento deve essere effettuato comunque nel rispetto del coprifuoco: quindi questo deve essere compreso tra le ore 05:00 e le 22:00 (entro quest’ora, quindi, bisogna essere tornati presso il proprio domicilio o residenza).

Non viene specificato, invece, il rapporto che deve esserci con le persone che si vanno a trovare: non serve avere un grado di parentela, né tantomeno essere congiunti. Nel rispetto delle suddette regole si può andare a trovare chiunque.

Si può uscire dal Comune per andare a casa di altre persone a Pasqua e Pasquetta

In via eccezionale per il 3, 4 e 5 aprile, quindi, anche nelle zone rosse si applica la deroga che generalmente vale solamente per la zona arancione. Ma attenzione: nelle zone arancioni questa deroga è circoscritta all’ambito comunale.

A Pasqua e Pasquetta invece è consentito uscire dal Comune per andare a far visita a parenti e amici. L’importante è che questi vivano nella stessa regione. Allo stesso modo si può andare a fare il pranzo pasquale nella seconda casa di amici o parenti purché questa si trovi nella stessa regione.

Chi ha un familiare non autosufficiente che vive in casa da solo in un’altra regione può superare i confini regionali in quanto lo spostamento rientra tra i motivi di necessità. Le FAQ del Governo sulla zona rossa chiariscono comunque che “non è possibile spostarsi in numero superiore alle persone strettamente necessarie a fornire l’assistenza necessaria: di norma la necessità di prestare assistenza non può giustificare lo spostamento di più di un parente adulto, eventualmente accompagnato dai minori o disabili che abitualmente egli già assiste”.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter