Omicidio Vannini, la Cassazione: “Nuovo processo per la famiglia Ciontoli”

La Corte di Cassazione ha deciso di annullare il verdetto che aveva ridotto la pena per Antonio Ciontoli

Omicidio Vannini, la Cassazione: “Nuovo processo per la famiglia Ciontoli”

Si terrà un nuovo processo d’appello per la morte di Marco Vannini. Il ragazzo era stato ucciso ad appena vent’anni il 17 maggio del 2015 da un colpo di pistola, mentre era a casa della fidanzata Martina Ciontoli, a Ladispoli. La Corte di Cassazione ha deciso che si terrà un processo d’appello bis per tutta la famiglia della ragazza. La sentenza è stata accolta in aula da un applauso.

Il padre Antonio Ciontoli, sottufficiale della Marina militare distaccato ai servizi segreti, era stato condannato a 5 anni in appello per omicidio colposo. La riduzione dai 14 anni del primo grado era stata clamorosa. Nel nuovo processo si valuterà un aumento della pena.

Vannini, nuovo processo per Ciontoli

Accogliendo la richiesta della procura generale e delle parti civili, la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso della difesa e annullato la precedente sentenza d’appello. Insieme ad Antonio Ciontoli, erano stati condannati a tre anni la moglie Maria Pizzillo e i figli Federico e Martina. Ora i quattro dovranno tutti ripresentarsi in tribunale per andare incontro a un probabile aumento di pena.

La tesi dell’accusa è che non sia stato soltanto il colpo di pistola a uccidere Marco, ma anche il ritardo dei soccorsi. Antonio Ciontoli, con la complicità della famiglia, avrebbe lasciato il ragazzo per tre ore, agonizzante, con un proiettile in corpo prima di lanciare l’allarme.

Nuovo processo per Ciontoli, applausi in aula

La madre di Marco Vannini, sopraffatta dall’emozione, ha detto che il verdetto della Cassazione ha restituito al figlio “il rispetto che si merita”. “Non ci speravo più. Non ci posso ancora credere - ha commentato Marina Conte - sono troppo felice. Marco ha riconquistato il rispetto e la giustizia ha capito che non si può morire a vent’anni”, ha commentato uscita dall’aula.

Nessuno mi ridarà mio figlio, ma è giusto che qualcuno paghi per la sua morte”, ha aggiunto la donna.

Da sindaco e uomo delle istituzioni accolgo con grande soddisfazione la decisione della Cassazione di disporre un nuovo processo di appello per l’omicidio di Marco Vannini. Dopo cinque anni di tensioni e polemiche, con una tragedia infinita che ha scosso non solo la nostra comunità ma la Nazione intera oggi la giustizia torna ad essere un faro per l’Italia”, ha dichiarato il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Reato

Argomenti:

Reato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.