Il pilota Jason Dupasquier non ce l’ha fatta

Marco Ciotola

30 Maggio 2021 - 13:13

condividi

Lutto nel mondo dei motori: il giovane pilota Jason Dupasquier non ce l’ha fatta. Fatale l’incidente al Mugello

Il pilota Jason Dupasquier non ce l'ha fatta

É di pochi istanti fa la notizia della morte di Jason Dupasquier, 19enne pilota svizzero della Moto3.

Una triste news ma purtroppo per nulla inaspettata, visto il terribile incidente in cui il giovane era stato coinvolto nella sessione di qualifiche al Gran Premio d’Italia.

Ad annunciarne il decesso è stata la Federazione del MotoMondiale, da cui sono arrivate “le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, alla squadra e ai suoi cari”:

“A seguito di un grave incidente nella sessione di qualifiche 2 della Moto3 al Gran Premio d’Italia è con grande tristezza che comunichiamo la scomparsa del pilota della Moto3 Jason Dupasquier. Dupasquier aveva iniziato in modo impressionante la sua seconda stagione nella classe leggera, ottenendo costantemente punti ed entrando nella top ten della classifica.”

Il pilota Jason Dupasquier non ce l’ha fatta

La tragedia ha colpito Jason Dupasquier proprio nel momento più promettente della sua carriera, ad appena 19 anni.

Dopo aver esordito brillantemente in Svizzera nella Supermoto era approdato in Moto3 scalando molto rapidamente la classifica e guadagnandosi la top ten.

Il terribile incidente sul tracciato del Mugello ha imposto un’operazione d’urgenza nella notte a Firenze. Ore ed ore sotto i ferri che non sono state comunque utili a migliorare una situazione presentatasi tragica fin da subito.

Tanto che si era parlato già nella serata di ieri di morte encefalica. La notizia del decesso è arrivata solo pochi minuti fa.

L’incidente

Dopo aver perso il controllo della sua due ruote, Dupasquier è stato travolto prima dalla sua stessa moto e poi da una moto che sopraggiungeva, quella dello spagnolo Jeremy Alcoba.

Dinamica e durezza degli impatti hanno purtroppo lasciato subito intendere la gravità della situazione. Incosciente, il giovane pilota svizzero è stato trasportato in elicottero all’ospedale Careggi di Firenze.

Qui subito l’operazione d’urgenza, andata avanti per ore ma rivelatasi purtroppo inutile, visto una morte encefalica dichiarata già nella serata di ieri.

Argomenti

# MotoGP

Iscriviti a Money.it