Certificato medico via PEC: l’Inail ha differito il termine per l’invio telematico

Certificato medico: differito il termini per l’invio telematico via PEC. Ecco le indicazioni Inail nella circolare n. 10 del 21 marzo 2016.

L’Inail ha comunicato sul proprio portale web nuove indicazioni circa l’invio telematico, tramite PEC, del certificato medico in caso di infortunio o malattia professionale. E’ stato differito il termine del 30 aprile, così il regime transitorio dell’invio tramite PEC dei certificati non scade più il 30 aprile, poiché è stato prorogato a data da destinarsi.

Tale termine era stato previsto dalla circolare Inail 10/2016, paragrafo 12, quale “regime transitorio” per l’inoltro del certificato medico anche via PEC e non solo attraverso i servizi telematici dell’Istituto.

Certificato medico: istruzioni per i datori di lavoro

I datori di lavoro possono scaricare il certificato medico tramite i seguenti dati obbligatori:

  • codice fiscale del lavoratore;
  • numero identificativo del certificato medico;
  • data rilascio del certificato medico.

I datori di lavoro mantengono sempre l’obbligo di trasmettere le denunce entro i termini previsti dalla norma.

Nelle denunce devono essere obbligatoriamente indicati, oltre agli altri, anche:

  • il numero identificativo del certificato medico;
  • la data di rilascio del certificato medico.

Certificato medico: come funziona l’invio durante il regime transitorio?

L’Inail precisa poi che, fino a nuova comunicazione, i medici e le strutture che non risultano ancora profilati nel sistema Inail possono inviare i certificati medici via PEC alla sede Inail competente, utilizzando gli indirizzi PEC disponibili sul portale Inail.

Resta inteso che in caso di malfunzionamento del sistema le stesse modalità possono essere utilizzate anche dai medici e dalle strutture già profilate.

Cosa prevede la circolare INAIL?

Con la circolare del 21 marzo 2016, l’Inail ha stabilito che:

«Dal 22 marzo 2016 tutti i datori di lavoro sono esonerati dall’obbligo di trasmettere all’Inail il certificato medico di infortunio o di malattia professionale»

Come indicato nella circolare quindi il certificato medico verrà acquisito dall’Inail
direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria che lo rilascia e reso disponibile a tutti i datori di lavoro attraverso la funzione “Ricerca Certificati Medici” disponibile all’interno dei servizi denunce di infortunio, malattia professionale e silicosi/asbestosi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories