La Bank of Canada taglia ancora i tassi, al via shopping di titoli

Per la terza volta nel mese corrente, la Bank of Canada ha annunciato di aver ridotto il costo del denaro. Al via anche due piani di acquisto asset.

La Bank of Canada taglia ancora i tassi, al via shopping di titoli

Dopo praticamente tutte le altre banche centrali del pianeta, Federal Reserve e Banca Centrale Europea in primo piano, anche la Bank of Canada ha deciso di prendere provvedimenti radicali per combattere l’avanzata del Coronavirus.

La banca centrale canadese oggi ha annunciato di aver ridotto il tasso di interesse di riferimento di 50 punti base allo 0,25%.

Si tratta del terzo intervento annunciato nel mese di marzo: il 4 marzo il costo del denaro è sceso dall’1,75 all’1,25 per cento e il 13 marzo è stato tagliato dall’1,25 allo 0,75%.

Inoltre, l’istituto centrale canadese ha fatto sapere che avvierà due piani di stimolo tramite l’acquisto di asset.

Bank of Canada: taglio tassi per minimizzare effetti negativi

“Questa decisione sui tassi, non programmata, porta il tasso ufficiale al limite inferiore ed è destinata a fornire supporto al sistema finanziario canadese e all’economia nel corso della pandemia di Covid-19”, riporta il comunicato diffuso dalla Bank of Canada.

“La diffusione del Covid-19 -continua la Bank of Canada- sta avendo serie conseguenze per i canadesi e per l’economia, così come il brusco calo del prezzo del petrolio”.

La contrazione dell’attività economica legata alla pandemia, ha spinto la Bank of Canada a mettere in campo misure “per sostenere gli individui e le imprese e minimizzare qualsiasi danno permanente all’economia”.

Bank of Canada: taglio tassi e due nuovi piani di stimolo

Oltre al taglio del costo del denaro canadese, l’istituto centrale ha lanciato due nuovi programmi di stimolo:

  • il “Commercial Paper Purchase Program” (CPPP), che “contribuirà ad alleviare le tensioni sui finanziamenti a breve termine”;
  • un piano di acquisto di titoli governativi sul mercato secondario. Gli acquisti inizieranno con un minimo di 5 miliardi di dollari canadesi alla settimana. Il programma sarà eventualmente modificato e continuerà fino a quando la ripresa economica non sarà ben avviata.

Taglio tassi Bank of Canada: le reazioni del mercato

“La Banca segue da vicino le condizioni economiche e finanziarie, in coordinamento con le altre banche centrali del G7 e le autorità fiscali, e aggiornerà le sue prospettive a metà aprile”.

Il Consiglio direttivo della Bank of Canada “è pronto a intraprendere ulteriori azioni per sostenere l’economia e il sistema finanziario”.

Il cambio tra dollaro statunitense e quello canadese, anche detto loonie, in rialzo di cinque punti percentuali nell’ultimo mese, passa di mano a 1,40784 cad, +0,44% rispetto al dato precedente.

Nonostante le nuove misure espansive annunciate dalla Bank of Canada, il TSX60, il paniere principale della borsa di Toronto, quota in rosso del 4,69%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Bank of Canada

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.