Bandiere blu, le migliori spiagge per l’estate 2022: i nuovi ingressi e come vengono scelte le località

Claudia Mustillo

10 Maggio 2022 - 15:19

Sono 210 le località Bandiere Blu nel 2022 in Italia per un totale di 427 spiagge. Ecco tutte le novità e come vengono scelte le località premiate.

Bandiere blu, le migliori spiagge per l’estate 2022: i nuovi ingressi e come vengono scelte le località

Le Bandiere Blu sono arrivate alla 36esima edizione: parliamo dei riconoscimenti assegnati dalla Ong Free (Foundation for Environmental Education) ai comuni rivieraschi o agli approdi turistici che si distinguono per qualità naturalistiche e di servizi.

Rispetto al 2021 il numero delle località italiane sale di nove unità, tra 14 nuovi ingressi e 5 uscite dall’elenco. Sono 210 i comuni che hanno avuto il riconoscimento Bandiere Blu 2022 in alcuni tratti di costa. A questi si aggiungono 82 approdi portuali turistici.

L’ambito riconoscimento non riguarda solamente il paesaggio e la componente naturalistica; non è sufficiente avere solamente un bel mare e l’acqua pulita e cristallina, ma le località devono avere un sistema di servizi completo, che viene valutato in base a 33 criteri dettagliati e aggiornati di anno in anno.

Quali sono le regioni con più Bandiere Blu 2022 in Italia?

Le località Bandiere Blu 2022 sono 210 e le spiagge salgono a 427; circa il 10% dei lidi premiati a livello mondiale. La classifica regionale vede 32 località confermate alla Liguria, seguita dalla Campania con 18 comuni - e il nuovo ingresso di Ispani -, la Toscana che segna un nuovo ingresso con Pietrasanta e la Puglia, ha ottenuto tre nuovi ingressi (Castro, Rodi Garganico e Ugento) e due uscite. Segue ancora la Calabria con 17 riconoscimenti, due nuovi ingressi: Caulonia e Isola di Capo Rizzuto. Anche le Marche salgono a 17, con l’ingresso di Porto Recanati.

La Sardegna, invece, raggiunge 15 località con l’ingresso di Budoni. L’Abruzzo sale a 14 con l’ingresso di Alba Adriatica, la Sicilia a 11 con Furci Siculo, il Lazio scende a 10 con l’eliminazione di Ventotene. Mentre, rimangono invariate le 10 bandiere del Trentino-Alto Adige.

L’Emilia-Romagna vede premiate 9 località con le due aggiunte di Riccione e San Mauro Pascoli, riconfermate anche le 9 Bandiere del Veneto. La Basilicata vede la conferma delle sue 5 località; si registra un nuovo ingresso per il Piemonte; il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 dell’anno precedente. Il Molise rimane con una sola bandiera blu così come la Lombardia.

RegioneSpiagge blu
Abruzzo 27
Basilicata 8
Calabria 24
Campania 51
Emilia-Romagna 20
Friuli-Venezia Giulia 4
Lazio 21
Liguria 63
Lombardia 2
Marche 27
Molise 1
Piemonte 3
Puglia 50
Sardegna 44
Sicilia 18
Toscana 35
Trentino-Alto Adige 12
Veneto 17

Come funziona la selezione per le Bandiere Blu?

Ogni anno, in completa autonomia, i Comuni presentato alla Fee i risultati delle acque di balneazione che derivano dalle analisi effettuate (negli ultimi quattro anni) dalle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente. Ai dati sulle acque si devono aggiungere, poi, i 33 criteri (alcuni obbligatori altri sotto forma di raccomandazione) divisi come segue:

Criteri Bandiere Blu: Educazione ambientale e informazione

  1. Informazioni sul Programma Bandiera Blu e altri eco-label Fee devono essere affisse;
  2. Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere offerte ogni anno. Attività di educazione ambientale devono essere offerte e promosse ai bagnanti;
  3. Informazioni sulla qualità delle acque di balneazione devono essere affisse;
  4. Informazioni relative a ecosistemi locali, elementi naturali e siti culturali devono essere affisse;
  5. Mappa della spiaggia, con indicazione dei servizi, deve essere affissa;
  6. Codice di condotta relativo alla normativa vigente sull’uso della spiaggia e delle aree circostanti deve essere affisso.

Criteri Bandiere Blu: Qualità delle acque

  1. La spiaggia deve rispettare pienamente i requisiti di campionamento e frequenza relativamente alla qualità delle acque di balneazione;
  2. La spiaggia deve rispettare pienamente gli standard e i requisiti di analisi relativamente alla qualità delle acque di balneazione;
  3. Conformità alle Direttive sul trattamento delle acque reflue e sulla qualità delle acque di scarico. Nessuno scarico di acque reflue (urbane o industriali) deve interessare l’area della spiaggia;
  4. La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per i parametri microbiologici relativamente a Escherichia coli (Coliformi fecali) e agli Enterococchi intestinali (Streptococchi);
  5. La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per parametri fisici e chimici (oli e materiale galleggiante).
  6.  

Criteri Bandiere Blu: gestione ambientale

  1. L’Autorità Locale / Operatore balneare dovrebbero istituire un Comitato di gestione della spiaggia;
  2. L’Autorità Locale / Operatore balneare devono rispettare tutte le normative relative alla ubicazione e al funzionamento della spiaggia;
  3. Le aree sensibili vicino a una spiaggia Bandiera Blu devono essere gestite per garantire la conservazione e la biodiversità degli ecosistemi marini;
  4. La spiaggia deve essere pulita;
  5. Vegetazione algale o detriti naturali devono essere lasciati sulla spiaggia;
  6. Sulla spiaggia devono essere disponibili cestini per i rifiuti in numero adeguato che devono essere regolarmente mantenuti in ordine;
  7. Sulla spiaggia devono essere disponibili contenitori distinti per la raccolta differenziata;
  8. Sulla spiaggia deve essere presente un adeguato numero di servizi igienici o spogliatoi;
  9. I servizi igienici o spogliatoi devono essere mantenuti puliti;
  10. I servizi igienici o spogliatoi devono avere lo smaltimento controllato delle acque reflue. Le acque di scarico devono essere allacciate al sistema fognario o recapitate in contenitori a tenuta stagna da svuotare in maniera appropriata;
  11. Sulla spiaggia deve essere fatto rispettare il divieto di campeggio, di circolazione ad autoveicoli o motoveicoli e deve essere proibito ogni tipo di discarica;
  12. L’accesso in spiaggia di cani e di altri animali domestici deve essere strettamente controllato;
  13. Tutti gli edifici e le attrezzature della spiaggia devono essere mantenuti in buono stato;
  14. Gli habitat marini e lacustri (come la barriera corallina o le praterie di posidonia) presenti in prossimità della spiaggia devono essere monitorati;
  15. Mezzi di trasporto sostenibili devono essere promossi nell’area circostante la spiaggia.

Criteri Bandiere Blu: servizi e sicurezza

  1. Un numero adeguato di personale di salvataggio e/o attrezzature di salvataggio deve essere disponibile sulla spiaggia;
  2. L’equipaggiamento di primo soccorso deve essere disponibile sulla spiaggia;
  3. Piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale devono essere predisposti;
  4. Deve essere prevista la gestione di diverse utenze e differenti usi della spiaggia in modo tale da prevenire conflitti e incidenti;
  5. Misure di sicurezza per la tutela dei bagnanti devono essere attuate e deve essere garantito libero accesso al pubblico;
  6. Una fonte di acqua potabile deve essere disponibile sulla spiaggia;
  7. Almeno una spiaggia Bandiera Blu per ogni Comune deve avere accesso e servizi per disabili fisici.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo