Maserati Ghibli Hybrid: prova su strada

15 Luglio 2021 - 07:37

19 Luglio 2021 - 18:18

condividi

La nuova Maserati Ghibli Hybrid è una berlina spinta da un 4 cilindri 2 litri turbo con alimentazione ibrida da 330 cv. Prezzo a partire da 77.450 euro.

Maserati Ghibli Hybrid: prova su strada

Maserati Ghibli Hybrid è una berlina ibrida. Rappresenta il giusto anello di congiunzione tra passato e futuro, una quattro porte elegante, veloce, potente e con alimentazione ibrida leggera, un passo importante per la casa del Tridente per una gamma completamente elettrificata.

Maserati Ghibli Hybrid è spinta da un motore turbo benzina da 330 cavalli.

È il primo motore ibrido nella storia del marchio modenese, un cuore tecnologico e capace di prestazioni notevoli, perché più veloce di un diesel e più ecologico di un comune motore benzina.

A spingere l’elegante berlina italiana ci pensa un quattro cilindri in linea 2 litri turbo abbinato a un’unità BSG (acronimo di Belt Starter Generator) che svolge sia una funzione di alternatore, sia di recupero dell’energia in frenata e decelerazione, caricando una batteria posta nel baule e che alimenta l’eBooster del motore.

Maserati Ghibli Hybrid ha prestazioni elevate

Brucia i 100 km/h con partenza da fermo in soli 5,7 secondi per una velocità massima di 255 km/h, costruita e assemblata nello stabilimento Avvocato Giovanni Agnelli Plant di Grugliasco (Torino), non tradisce le aspettative, mantenendo inalterato quel suo DNA sportivo.

Il sistema ibrido consente una ripresa al livello di un’unità Diesel di eguale potenza e l’accelerazione di un V6 benzina da 350 cavalli, il tutto a fronte di un notevole risparmio di benzina, circa il 25% in meno e con livelli di emissione di CO2 nettamente inferiori.

Maserati Ghibli Hybrid

Novità assoluta per questa tipologia di berlina ad alte prestazioni è la presenza di un compressore elettrico che supporta il turbo classico, lavorando in serie, l’accoppiata BSG ed eBooster consente di avere una spinta extra quando il motore lavora a pieno regime, per uno slancio ulteriore in termini di prestazioni.

Nonostante l’elettrificazione il sound è quello tipico Maserati, un risultato reso possibile senza alcun utilizzo di amplificatori, ma frutto di un attento e preciso lavoro sulla fluidodinamica degli scarichi, con risuonatori che vengono utilizzati per dare quel timbro sportivo della casa del Tridente.

La trasmissione è presa in prestito dalla Quattroporte e Levante: si tratta di un cambio automatico doppia frizione della ZF a 8 rapporti che offre al guidatore anche la modalità manuale, il tutto avviene spostando la leva a sinistra. Velocissimo nei cambi di marcia, in modalità Sport offre passaggi di rapporto veloci e brillanti sfruttando tutte le potenzialità del propulsore fino alla zona rossa del contagiri.

Adeguate anche le sospensioni, come da tradizione Maserati, la configurazione prevede uno schema a quadrilatero con doppio braccio oscillante, architettura che consente al contempo anche di poter contare su di un comando dello sterzo preciso e diretto. Sulla versione GranSport oggetto della nostra prova su strada erano presenti le sospensioni Skyhook che offrono un controllo indipendente per ciascuno dei quattro ammortizzatori, soluzione che offre la massima aderenza e stabilità in ogni condizione di guida e marcia.

Maserati Ghibli Hybrid con allestimento GranSport e GranLusso

Due gli allestimenti disponibili:

  • GranSport: offre di serie sedili anteriori sportivi in pelle con regolazione elettrica a 12 vie e poggiatesta integrato, il volante dal design sportivo è provvisto di paddle di cambiata in alluminio, la pedaliera è sportiva in acciaio, le finiture in legno Black Piano;
  • GranLusso: offre finiture esclusive in seta Ermenegildo Zegna, la corona del volante è rifinita in legno.

Esternamente la Hybrid si caratterizza per l’esclusivo colore carrozzeria Grigio Evoluzione, una tonalità fredda che si abbina ai numerosi dettagli di colore blu, dalle tre classiche prese d’aria d’aria sul parafango anteriore alle pinze freni Brembo, fino alla saetta nel logo del montante.

Maserati Ghibli Hybrid

Nuova è anche la griglia frontale, con il classico diapason al centro e la finitura Nero Black Piano (versione GranSport).

Sul Model Year 2021 è presente il sistema multimediale di ultima generazione MIA (acronimo di Maserati Intelligent Assistant): ha uno schermo ad alta definizione e si basa su di un sistema operativo Android Automotive che offre una user experience completamente nuova, più innovativa e veloce rispetto al passato e completamente personalizzabile.

Grazie al nuovo programma Maserati Connect si viaggia sicuri, il conducente può sempre controllare quando è il momento di effettuare la manutenzione ordinaria, effettuare chiamate di emergenza e segnalazione furto del veicolo.

Maserati Ghibli Hybrid: prova su strada

Il tasto di accensione è sulla sinistra, una volta premuto ecco il sound inconfondibile del Tridente con il quadro strumenti che indica che la berlina ibrida modenese è pronta per partire.

A dispetto delle sue dimensioni notevoli, sin dai primi chilometri è impressionante la sua agilità e comfort di bordo, si viaggia praticamente isolati dal mondo esterno, i sedili trattengono perfettamente il corpo, il volante è allineato con il busto, il grande display dell’infotainment mostra numerose informazioni. Tramite i comandi posti sulle razze del volante è possibile accedere alle varie informazioni offerte dal computer di bordo presente nel quadro strumenti, i paddle di cambiata dalle dimensioni generose, sono fissi rispetto al movimento del volante, una scelte perfetta per quanto mi riguarda che si rivela utile nella guida più sportiva, essendo sempre facilmente azionabili.

Maserati Ghibli Hybrid

Impressiona la vigorosità di un motore che seppur dalla cilindrata ridotta mostra di essere perfettamente all’altezza nonostante una mole non indifferente e una alimentazione ibrida. La potenza disponibile consente medie autostradali interessanti, a velocità da codice il motore frulla a poco più di 2.000 giri, basta il classico kick-down per un sorpasso immediato, complice una trasmissione ZF da riferimento.

Stabile, veloce, sicura, lo sterzo ha una precisione millimetrica, imposti la traiettoria con il retro che segue fedelmente il frontale, in modalità Sport, cambia la risposta delle sospensioni, che diventano rigide e copiano alla perfezione l’asfalto.

Lodevole anche la risposta dell’impianto frenante, nonostante diverse frenate intense, la corsa del pedale del freno non è mai variata, segno di una resistenza all’affaticamento studiato alla perfezione.

Difficile trovare qualche difetto a una berlina che dall’estetica al suo comportamento stradale ti fa sentire orgogliosamente italiano a dimostrazione di come il Made in Italy, per stile, tecnologia ed emozioni, è ancora il riferimento.

Foto Maserati Ghibli Hybrid

Iscriviti a Money.it