MONDO & FINANZA: l’inganno del MES e il rischio bolla speculativa, Giancarlo Marcotti nella puntata del 06/12/2019

Dalla discussione in Parlamento sul MES all’uscita dell’Italia dall’Euro, fino ai Paesi a rischio di una bolla speculativa e la questione dei Pos: questi gli argomenti trattati da Fabio Frabetti e Giancarlo Marcotti nell’ottava puntata di MONDO & FINANZA

La spinosa questione della riforma del MES e il rapporto dell’Italia con l’Europa sono stati gli argomenti principali dell’ottava puntata di MONDO & FINANZA, in onda ogni venerdì alle ore 12.00 sul canale YouTube di Money.it.

Ospite fisso di Fabio Frabetti è Giancarlo Marcotti, che durante la puntata ha risposto in diretta anche alle diverse domande fatte dai telespettatori su tematiche come la paventata bolla speculativa che sarebbe in agguato e la marcia indietro nel decreto fiscale sulle multe per chi non ha il Pos.

Marcotti: la farsa sul MES e l’uscita dall’Euro

Continua a tenere banco la questione del MES, con la riforma che sarebbe stata rimandata di qualche settimana dopo che il governo italiano aveva dato mandato al proprio ministro dell’economia Roberto Gualtieri di trattare eventuali modifiche al testo della riforma.

Una versione questa in qualche modo smentita da Giancarlo Marcotti, che ha spiegato come il rinvio sia dovuto invece “alle tempistiche per la traduzione del testo e a vicende riguardanti Francia e Austria”.

Sul MES il governo giallorosso sarebbe stato trattato a “pesci in faccia dall’Europa”, con l’informativa del premier Conte prima alla Camera e poi al Senato che sarebbe arrivata quando “le cose erano già state fatte, come si capisce dalle parole pronunciate da Centeno”.

Un “governo da operetta“ sul MES ma il giudizio di Marcotti è molto duro anche sugli economisti favorevoli all’Euro, che non potrebbero essere chiamati tali in quanto “o idioti oppure in malafede”.

Se dovessimo uscire dall’Euro domani avremmo tassi di crescita mostruosi - ha proseguito Marcotti - con un boom economico da anni ‘50 ma purtroppo siamo in una situazione tutt’altro che democratica”.

Usa a rischio bolla speculativa

Rispondendo alle domande fatte in diretta dai telespettatori, Giancarlo Marcotti si è soffermato anche sulla questione della possibile bolla speculativa che secondo diversi esperti sarebbe in agguato.

A riguardo, una bolla speculativa guardando i grafici potrebbe “ colpire gli Stati Uniti ”, puntando il dito contro i grossi colossi del web che non pagano le tasse facendo una sorta di concorrenza sleale al negozio iper tassato che non può competere con Amazon che invece ha una tassazione quasi inesistente.

Infine c’è stata una considerazione anche sulle multe ai commercianti che non hanno il Pos, misura prima inserita dal governo nel decreto fiscale e poi ritirata dopo le proteste arrivate da più parti.

Mettono tasse ma poi i settori colpiti reclamano e si fa marcia indietro - ha spiegato Marcotti - alla fine si mettono le tasse a tutti e quando sono colpiti tutti è come se non fosse colpito nessuno e il riferimento è a benzina e sigarette”.

Iscriviti alla newsletter

MONDO & FINANZA: l'inganno del MES e il rischio bolla speculativa, Giancarlo Marcotti nella puntata del 06/12/2019

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories