Tesla: cosa dicono i migliori analisti di Wall Street?

L’azienda di Elon Musk è da sempre un vero grattacapo per gli investitori. Ecco allora l’opinione di Wall Street su Tesla e sul futuro delle sue azioni

Tesla: cosa dicono i migliori analisti di Wall Street?

Per una società così difficile da inquadrare come Tesla, aiuta molto sapere come stanno scommettendo gli esperti.
Al momento sembra davvero difficile non accorgersi delle chiacchiere diffuse di Wall Street sul gigante delle auto elettriche, che continua a perdere soldi e attirare l’attenzione su di sé tramite le dichiarazioni sempre controverse del suo CEO, Elon Musk.

Un monitoraggio dei dati di mercato di TipRanks ci consente di analizzare i punteggi chiave dei principali analisti su Tesla, per scoprire se il gioco vale la candela per gli investitori.

Tesla: l’ipotesi rialzista

L’analista Romit Shah di Nomura è stato rialzista su Tesla da quando ha iniziato a coprire il titolo lo scorso ottobre. Da allora, ha emesso un rating buy sulla società di Musk 11 volte. Shah resta ottimista, proprio come Musk quando afferma che con un piede nell’inferno si può può vedere ancora la luce:

“Vediamo progressi continui e significativi sulla produzione della Model 3, e ci aspettiamo un miglioramento dei margini lordi. Questo dovrebbe offrire a Tesla la possibilità di raggiungere i suoi obiettivi finanziari della seconda metà del 2018, come il flusso di cassa positivo e la redditività GAAP”.

Nell’ultima settimana del secondo trimestre, la società ha rispettato le scadenze, producendo 5.000 Model 3 a settimana. Shah ha per questo lodato l’azienda, che ha compiuto un passo importante riconquistandosi “una certa credibilità”.
L’analista di Nomura è certamente consapevole della volatilità insita nel titolo, ma consiglia agli investitori di approfittare di qualsiasi debolezza come un’opportunità per accumulare nuove azioni.

Shah fissa un target price a 450 dollari e ritiene che Tesla possa guadagnare un altro 41% nei prossimi 12 mesi. L’analista ha ottenuto profitti in sette valutazioni su otto, realizzando il 3,5% dei suoi rendimenti medi sul titolo.

La linea di mezzo

Brad Erickson di KeyBanc è si mostra poco entusiasta, malgrado Tesla abbia raggiunto il suo obiettivo di produzione trimestrale. Tesla ha consegnato 18.440 Model 3, tenendosi comunque lontana dalla proiezione di Erickson di 30.000 e dalle aspettative di Wall Street a 26.646. Erickson continua a essere prudente, ribadendo un target price a 300 dollari.

Sebbene le consegne della Model 3 si siano spesso rivelate deludenti, Erickson riconosce che la produzione è un punto ora in miglioramento per l’azienda:

“Rispetto al passato, la produzione è in aumento e questo dovrebbe attenuare le preoccupazioni riguardo all’output futuro di Tesla.”

Altri due punti a favore di Tesla elencati da Erickson sono il tasso di annullamento della prenotazione non così alto come temuto in un primo momento e le sue prospettive di reddito netto positivo GAAP mantenute.

Nel complesso, Erickson resta su una prospettiva “apprensiva” per quanto riguarda Tesla. L’analista di KeyBanc vanta un tasso di successo dell’88% nelle sue raccomandazioni sulla società di Musk e ha guadagnato il 13% dei profitti medi sul titolo.

La prospettiva ribassista

Di tutti gli analisti di Wall Street che coprono Tesla, il più ribassista è Gordon Johnson di Vertical Group. Da quando ha iniziato la copertura sul titolo ad aprile, Johnson non ha mai variato il suo punto di vista negativo, convinto che il vero nemico peggiore per Tesla sia la competizione.

Il mese scorso, Johnson ha fissato un target price a 93 dollari, il che significa che si aspetta un crollo di quasi il 71%.
Ma perché è così pessimista su Tesla? Principalmente perché la società di Musk, preda delle pressanti scadenze, non riesce a guardare oltre i nuovi ordini trimestrali e a mostrare quindi una visione a lungo termine.

La conclusione per l’analista è che la capacità dell’azienda di incrementare significativamente i ricavi dopo il primo trimestre del prossimo anno si rivelerà estremamente difficile.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tesla Motors

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.