Jackson Hole: domani il debutto di Jerome Powell, cosa aspettarsi?

Domani prende il via il simposio annuale dei principali banchieri centrali nella città di Jackson Hole. I temi sul tavolo sono molti, soprattutto per la Fed. La view di Larry Hatheway, capo economista di GAM Investments

Jackson Hole: domani il debutto di Jerome Powell, cosa aspettarsi?

Questo fine settimana vedrà riuniti nella città di Jackson Hole, in Wyoming (Stati Uniti), i più importanti banchieri centrali del mondo per il consueto simposio annuale di politica monetaria organizzato dalla Federal Reserve Bank of Kansas City (clicca qui per approfondire cosa è e perché si tiene il simposio annuale di Jackson Hole).

Sarà il primo simposio di Jerome Powell, subentrato a inizio febbraio alla presidenza della Federal Reserva al posto di Janet Yellen. Nonostante buona parte degli interventi dei banchieri centrali in agenda non dovrebbe sorprendere più di tanto i mercati, molti investitori invece peseranno ogni parola per quanto riguarda Powell.

Quest’anno infatti la convention arriva in un momento cruciale dell’anno per l’economia statunitense: a Wall Street l’indice S&P 500 ha da pochissime sedute aggiornato un nuovo massimo storico, decretando di fatto il più grande ciclo al rialzo della storia dei mercati finanziari: ben 9 anni e 5 mesi senza ritracciamenti superiori al 20%.

Per Larry Hatheway, capo economista di GAM Investments, Powell potrebbe far riferimento a queste tematiche nel discorso di venerdì sulla politica monetaria. Ma non solo. “Anche se Powell preferisce parlare in maniera chiara e senza tecnicismi – spiega Hatheway - potrebbe trovare ragionevole adottare un approccio più cauto in modo da evitare di apparire in aperto conflitto con l’amministrazione Trump”.

Infatti il secondo elemento di interesse per gli investitori sarà proprio l’atteggiamento assunto dal numero uno della Banca centrale nei confronti del primo inquilino della Casa Bianca dopo le aspre critiche ricevute da quest’ultimo (clicca qui per approfondire).

“Qualunque commento sull’attuale politica della Fed attrarrà ancora più attenzione del solito considerato la recente e inedita critica rivolta alla Fed dal presidente USA”, ha detto l’esperto di GAM Investments.

Hatheway indica i punti d’interesse nel prossimo simposio di Jackson Hole

Il meeting di Jackson Hole avrà luogo in un contesto di forte ascesa economica, con aziende e mercato del lavoro più robusti e pensioni più generose. Questo scenario ha poi favorito il recente calo dei rendimenti dei bond USA e un indebolimento del dollaro. Hatheway non si fa però sedurre dai numeri e spiega:

Per quanto riguarda il resto dell’agenda di Jackson Hole, non c’è molto da discutere su alcuni dati – tra cui il minimo pluridecennale della quota del reddito da lavoro dipendente nei redditi USA, un corrispondente massimo storico dei redditi di natura finanziaria nel totale nazionale e una risposta limitata di salari e prezzi in un’economia sempre più satura. Se la concentrazione dell’industria sia o meno il driver principale o uno dei primi fattori di queste dinamiche resterà probabilmente un argomento di dibattito, anche dopo Jackson Hole. Più probabilmente, il cambiamento della struttura del mercato è uno dei tanti fattori alla base dell’eccezionale squilibrio del rapporto tra redditi di natura finanziaria e redditi da lavoro dipendente dell’economia USA (che sta diventando sempre più evidente anche in Giappone). Un indebolimento del potere contrattuale dei lavoratori (minore sindacalizzazione), il cambiamento tecnologico, la globalizzazione e livelli ancora alti di insicurezza del lavoro derivante dalla “Grande Recessione” sono probabilmente fattori che contribuiscono a una minore compensazione dei lavoratori e alla quota di reddito di natura finanziaria rispetto al PIL ai massimi storici”.

In conclusione, dunque, gli investitori continuano a scontare due rialzi dei tassi da parte della Fed quest’anno (a settembre e a dicembre) ma sono meno sicuri rispetto a ulteriori movimenti nel 2019, in contrasto con il “dot plot” della Fed.

Tradizionalmente la Fed preferisce usare gli statement FOMC e le udienze al congresso per guidare le aspettative del mercato, ma sarà comunque interessante osservare se il gap tra la view della Fed e le percezioni del mercato si ridurrà a seguito all’intervento di Powell.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Federal Reserve

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.