Italia osservata speciale dai mercati, che autunno si prospetta per i titoli di Stato tricolore?

Settembre sarà il mese cruciale dell’Italia. Il Governo sarà chiamato ad una prova importante, con l’obiettivo di non minare la fiducia dei mercati e mantenere la stabilità dei propri titoli di Stato

Italia osservata speciale dai mercati, che autunno si prospetta per i titoli di Stato tricolore?

Gli investitori in titoli di Stato italiani appaiono molto preoccupati dal recente innalzamento della pressione dei mercati sull’Italia, evento che di fatto ha causato un rapido allargamento degli spread su tutte le scadenza della curva nei confronti del Bund tedesco.

La causa principale dello stress è la politica. Gli investitori infatti temono che le trattative in corso all’interno della compagine governativa per la manovra di bilancio 2019 possano portare a una violazione delle linee guida della Commissione Europea sul deficit del 3%. Ciò sarebbe in netto contrasto con il precedente bilancio del Governo italiano, il quale prevedeva solo un disavanzo dello 0,8% che avrebbe consentito una graduale riduzione del debito.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

I possibili scenari su Bot e BTP a dieci anni


BTP A 2 anni, fonte: Bloomberg

Il titolo del Tesoro a 2 anni prezza un rendimento vicino all’1,2%. I mesi estivi, in particolare l’ultima parte di luglio e agosto, hanno visto i rendimenti salire di due figure portandosi ad un passo dai picchi di inizio giugno. Quelli di fine maggio a 2,5%, invece, rimangono a distanza di sicurezza.


BTP decennale, fonte: Bloomberg

Sulla scadenza a dieci anni la tensione rimane alta, con il rendimento del BTP che rimane vicino ai top del 3,15% toccati a Ferragosto. Questi livelli rappresentano i massimi dal primo semestre del 2014. Un nuovo superamento di questi livelli porterebbe ulteriore tensione sul comparto perché, anche dal punto di vista grafico, il successivo step sarebbe collocato a quota 4 per cento.

Quest’ultimo scenario, il più critico, comporterebbe secondo un’analisi di sensitività condotta su modelli Bloomberg, una discesa del prezzo del BTP a dieci anni dagli attuali 91,036 euro a quota 84,69 euro. Se invece il rendimento del BTP dovesse tornare in zona 3% ecco che il prezzo dovrebbe riaffacciarsi sopra i 92 euro.

Sullo sfondo rimane la questione, per nulla secondario, della fine ormai imminente del QE e del mandato del Presidente Mario Draghi, che fra un anno lascerà la massima carica dell’Eurotower lasciando aperta l’incognita del suo successore. Chissà che il recente rallentamento economico mostrato dall’Eurozona (vedere dati su manifattura e produzione industriale di agosto) non venga considerato dalle parti di Francoforte, lasciando la porta aperta a riflessione più ampie in tal senso.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su La view di eToro

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Ufficio Studi Money.it -

Wall Street: la guerra dei dazi potrebbe rovinare il rally di Wall Street?

Wall Street: la guerra dei dazi potrebbe rovinare il rally di Wall Street?

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Germania penalizzata dal sentiment di risk-off, l’economia potrebbe frenare bruscamente

Germania penalizzata dal sentiment di risk-off, l'economia potrebbe frenare bruscamente

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Argentina: governo Macri in pressing su Fmi, in ballo stabilità delle finanze

Argentina: governo Macri in pressing su Fmi, in ballo stabilità delle finanze

Commenta

Condividi