Italia: l’industria sprofonda ai minimi del 2009

Italia: il fatturato e gli ordinativi industriali hanno deluso tutte le attese del mercato. Il settore torna sui livelli della crisi

Italia: l'industria sprofonda ai minimi del 2009

Italia: il fatturato e gli ordinativi industriali rilevati con riferimento al mese di dicembre 2018 hanno deluso tutte le attese del mercato, come si può osservare sul nostro Calendario Economico.

La Borsa Italiana, che aveva avviato gli scambi in linea con i restanti listini del Vecchio Continente, ha risentito particolarmente dei dati Istat ed è arrivata a perdere più dell’1% nelle prime ore del mattino.

Sia il fatturato che gli ordinativi italiani di dicembre hanno lanciato un vero e proprio allarme sull’industria italiana che è tornata sui livelli del 2009, nel pieno della crisi finanziaria globale.

Industria Italia: tutti i dati

Le vendite industriali su base mensile, dunque a confronto con novembre 2018, sono scivolate del 3,5% e si sono confrontate con la lieve flessione precedente (-0,1%) oltre che con il -0,3% previsto dal mercato. Il calo congiunturale, ha fatto notare l’Istat, ha riguardato sia il mercato interno (-2,7%) sia quello estero (-4,7%).

Non è andata meglio su base annua, dove il fatturato italiano è crollato del 7,3% (minimo 2009) e ha fatto i conti con le previsioni a +4,4% e con il precedente +0,5%.

Il peggioramento ha riguardato tutti i settori ma si è mostrato più accentuato in quello dei mezzi di trasporto (-23,6%), nell’industria farmaceutica (-13,0%) e nell’industria chimica (-8,5%).

Gli ordinativi industriali, invece, hanno registrato un -1,8% su base mensile e un -5,3% su base annua, il tutto a fronte dei precedenti -0,4% e -2,2% e dei previsti +0,5% e +2,3%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su EUR - Fatturato e ordinativi dell’industria (Italia)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.