Eni-Saipem: quanto costa il blocco della nave operato dalla Turchia?

Saipem crolla in Borsa, mentre la nave frenata al largo di Cipro continua a tenere con il fiato sospeso. Ma quanto costa ad ENI il blocco operato dalla Turchia?

Eni-Saipem: quanto costa il blocco della nave operato dalla Turchia?

La Eni-Saipem 12000 è ancora bloccata al largo di Cipro.

Nonostante la diplomazia internazionale si sia messa al lavoro già nella giornata di venerdì, la questione della nave da perforazione del Belpaese non è stata ancora risolta e la posizione di Erdogan è sembrata irremovibile.

Ad una situazione diplomatica già delicata si aggiunga poi anche il fattore economico: il blocco della nave operato dalla Turchia sta pesando sulle casse di Eni per una somma che dovrebbe aggirarsi intorno ai 600.000 dollari al giorno. Una cifra considerevole se si pensa che la Eni-Saipem non ha in realtà violato alcuna convenzione o limitazione territoriale.

“Non ci aspettavamo che accadesse perché siamo assolutamente molto dentro l’Economic zone di Cipro”,

ha affermato un allibito Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni.
L’uomo si è detto convinto dell’esistenza di altre motivazioni dietro il blocco della nave Saipem 12000 - è già la terza volta che Eni e Saipem si mettono al lavoro in quell’area - motivazioni che potrebbero avere a che fare con la paura turca di perdere il suo ruolo nel Mediterraneo.

Interviene l’Europa

Ad intervenire sulla vicenda è stato anche il presidente del consiglio europeo, Donald Tusk, il quale ha esortato la Turchia di Erdogan a rispettare la sovranità di Cipro e ad evitare frizioni con altri membri dell’Unione.

“Esorto la Turchia ad evitare minacce o azioni contro qualsiasi membro dell’Ue ed ad impegnarsi piuttosto in buone relazioni di vicinato, nella soluzione pacifica di controversie ed al rispetto della sovranità territoriale”,

ha tuonato.

L’equipaggio della Eni-Saipem non ha potuto fare altro che obbedire allo stop della Turchia e si trova attualmente in trepidante attesa di sapere come si evolverà la situazione.

Al momento della scrittura, le azioni Saipem perdono l’1,56%, mentre Eni sta scendendo di un più contenuto 0,50% in un contesto di Borse indebolite nonostante il rally di Wall Street.

Argomenti:

ENI Saipem

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Saipem

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Spread btp-bund 10y

131,4

+0,29% 19/02/2018

Potrebbero interessarti

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

4 giorni fa

Saipem senza freni in Borsa: il recupero di quota $4 è fattibile?

Saipem senza freni in Borsa: il recupero di quota $4 è fattibile?

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

1 settimana fa

Borsa Italiana: 5 titoli che stanno affossando il Ftse Mib

Borsa Italiana: 5 titoli che stanno affossando il Ftse Mib

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

1 mese fa

Borsa Italiana oggi: spread vola, Saipem in rally. Cosa succede?

Borsa Italiana oggi: spread vola, Saipem in rally. Cosa succede?

Commenta

Condividi