Borsa Italiana: ENI si riaffaccia sul mercato obbligazionario con due bond

L’emissione dei bonds a 5 e 10 anni è avvenuta con successo, all’offerta ha aderito un numero significativo di investitori istituzionali

Borsa Italiana: ENI si riaffaccia sul mercato obbligazionario con due bond

Eni ha concluso con successo il collocamento dei due bonds a tasso fisso con scadenza a 5 e 10 anni denominati in dollari statunitensi. Il collocamento è stato suddiviso in due tranche con maturity rispettivamente di 5 e 10 anni.

A fronte di una domanda di due miliardi di dollari statunitensi, l’offerta ha riscontrato un elevato interesse da parte del mercato raggiungendo una domanda di circa 10 miliardi di dollari statunitensi.

All’offerta ha aderito un numero significativo di investitori istituzionali quali assicurazioni, fondi pensione e fund managers; tale interesse ha consentito ad Eni di ridurre significativamente il pricing offerto rispetto ai valori di apertura.

Il prestito obbligazionario della durata di 5 anni ammonta a 1 miliardo di dollari statunitensi, paga una cedola annua del 4,000% e ha un prezzo di re-offer di 99,463%.

Il prestito obbligazionario della durata di 10 anni ammonta a 1 miliardo di dollari statunitensi, paga una cedola annua del 4,750% e ha un prezzo di re-offer di 99,199%.

Con tale operazione Eni ha proseguito l’attività di ribilanciamento della composizione valutaria del proprio portafoglio obbligazionario. I proventi delle emissioni saranno utilizzati per i fabbisogni ordinari di Eni.

L’emissione è avvenuta in esecuzione di quanto deliberato dal Cda di Eni del 5 aprile scorso ed è volta a mantenere una struttura finanziaria equilibrata in relazione al rapporto di indebitamento a breve e medio-lungo termine e alla vita media del debito.


Fonte dati: Bloomberg

La struttura finanziaria al 30 giugno conta un debito a breve termine di quasi 5 miliardi di euro, mentre sulle scadenze a lungo termine l’ammontare di debito supera di poco i 19 miliardi. Il loro peso sulla struttura totale è pari rispettivamente al 6,1 e 23,4%, mentre il restante 70,5% è rappresentato dalla capitalizzazione di mercato.

Secondo Moody’s, il rating di Eni è A3 (outlook rating under review), per Standard & Poor’s A- con outlook stabile.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su ENI

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.