Intesa Sanpaolo: doppio massimo pronto a far proseguire la correzione

Ufficio Studi Money.it

8 Maggio 2019 - 09:02

8 Maggio 2019 - 09:04

condividi

Le quotazioni di Intesa Sanpaolo hanno violato un importante supporto dinamico che potrebbe portare ad una fase di correzione. Vediamo come sfruttare questa ipotesi con i certificati Turbo di BNP Paribas

Ieri le quotazioni di Intesa Sanpaolo hanno ceduto terreno, confermando la figura di doppio massimo di area 2,3585 euro.


Intesa Sanpaolo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

La resistenza a 2,332 euro ha fermato l’avanzata dei compratori, che non sono riusciti ad effettuare la chiusura del gap down lasciato aperto dal 27 settembre 2018, a 2,4325 euro.

Le discese di ieri hanno inoltre permesso ai venditori di effettuare la rottura della linea di tendenza che collega i minimi del primo a quelli del 4 febbraio 2019, dando maggior valore al modello di inversione menzionata prima.

I ribassi sull’istituto di credito potrebbero ora spingersi verso la zona dei 2,14-2,12 euro, dove transitano la media mobile a 200 giorni, il livello statico lasciato in eredità dai minimi del 31 agosto 2018 e la trendline che collega i top del 21 maggio a quelli del primo agosto 2018.

Eventuali deprezzamenti permetterebbero alle quotazioni di rifiatare dopo il forte movimento ascendente avuto nella prima parte del 2019, per poi riprendere la salita.

Strategie operative su Intesa Sanpaolo

Dal punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice short in caso di ritorno delle quotazioni a 2,2828 euro. Lo stop loss andrebbe posto a 2,36 euro mentre l’obiettivo principale a 2,18 euro mentre il target finale potrebbe essere individuabile a 2,144 euro.

In questo quadro, le potenzialità offerte dal certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0013306186 e leva 4,04 permetterebbero di sfruttare a pieno i vantaggi di questa strategia

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Selezionati per te

Azioni Enel: nuovi rialzi in direzione della media mobile?

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Enel: nuovi rialzi in direzione della media mobile?

Azioni Eni: ci attendiamo un rimbalzo. Come operare

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Eni: ci attendiamo un rimbalzo. Come operare

Correlato

Intesa Sanpaolo: doppio massimo pronto a far proseguire la correzione

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Intesa Sanpaolo: doppio massimo pronto a far proseguire la correzione