Truffe Black Friday: come riconoscere ed evitare le fregature

Martino Grassi

24 Novembre 2020 - 15:53

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Black Friday significa offerte e sconti, ma anche truffe e fregature: ecco come evitare spiacevoli sorprese e i consigli da seguire per un acquisto conveniente e sicuro.

Truffe Black Friday: come riconoscere ed evitare le fregature

Come difendersi dalle truffe del Black Friday? È questa la domanda che molte persone si stanno ponendo, preparandosi alle offerte imperdibili del venerdì nero con cui accaparrarsi prodotti a prezzi stracciati in occasione della Black Week. Infatti non è tutto oro ciò che luccica: dietro messaggi, email e banner pubblicitari che sponsorizzano offerte troppo belle per essere vere si può infatti nascondere una fregatura.

Con l’aumento della popolarità del Black Friday, anche le truffe sono aumentate a dismisura diventando un fenomeno ben noto, su cui le diverse associazioni a tutela dei consumatori sono chiamate a intervenire ogni anno. Secondo un’indagine fatta in UK, più della metà dei rivenditori afferma di essere preso di mira da email di phishing e truffe durante il Black Friday, e sono migliaia gli acquirenti caduti vittime di false offerte online.

D’altronde non sorprende: con l’aumento del numero di negozi e siti che aderiscono al Black Friday e al Cyber Monday, spinti anche dalle temporanee limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, i truffatori sfruttano la tendenza nella speranza di ingannare gli utenti allo scopo di rubare dati personali e delle carte di credito degli utenti. Gli esperti di sicurezza informatica avvertono che le truffe stanno diventando sempre più sofisticate, rendendo molto difficile capire se dietro l’offerta si nascondono siti fraudolenti e false pubblicità. In attesa di venerdì 27 novembre ecco come riconoscere le truffe del Black Friday più comuni e come fare acquisti online in totale sicurezza e consapevolezza del (reale) risparmio.

Black Friday: le truffe più comuni

Con l’aumentare dei sistemi di sicurezza e dei metodi per prevenire le truffe anche i malintenzionati hanno studiato dei nuovi metodi con cui mettere a segno le proprie truffe, soprattutto in vista di eventi importanti come il Black Friday e il Cyber Monday.

Negli ultimi anni anche i social network sono diventati un terreno fertile per i truffatori, che li utilizzano per trarre in inganno le possibili vittime utilizzando account falsi che utilizzano hashtag per attrarre un pubblico maggiore. Se scorrendo su Instagram o Facebook ci si imbatte quindi in post in cui vengono pubblicizzate offerte davvero fantastiche, come l’ultimo modello di iPhone a metà prezzo, accompagnati da una sfilza infinita di hashtag e di tag bisogna prestare molta attenzione e ignorare il post, perché con molta probabilità potrebbe trattarsi di una truffa.

Negli ultimi anni sono diventate sempre più frequenti anche le truffe tramite le applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp, sfruttando il più delle volte il passaparola. Soprattutto durante il periodo del Black Friday è infatti possibile ricevere dei messaggi promozionali che invitano a svendite o offerte convenienti accompagnate da un link. Dietro a quel collegamento però potrebbe nascondersi un truffatore pronto a mettere in atto un attacco di phishing per rubare i dati oppure a installare sullo smartphone un malware.

Anche quando si ricevono offerte via email è bene prestare particolare ai link contenuti nei messaggi e guardarsi dal premerli, perché anche in questo caso potrebbero nascondere un attacco di phishing. Per riconoscere questo tipo di truffa basterà andare sul sito ufficiale dell’azienda che propone l’offerta e verificare che sia reale, in alternativa è possibile controllare l’indirizzo da cui proviene l’email.

Come difendersi dalle fregature

Fortunatamente esistono alcuni stratagemmi e accortezze che possono ridurre il rischio di incorrere in truffe e fregature. Prima di inserire i propri dati e procedere con gli acquisti, ansiosi di portarci a casa un prodotto ad un prezzo stracciato, è necessario prestare attenzione a diversi fattori che potrebbero stanare una possibile truffa. Ecco quali sono:

  • In primo luogo è consigliabile effettuare gli acquisti solamente sui siti ufficiali dei vari marchi e delle grandi catene, in modo da poter avere poi un punto di riferimento specifico nel caso in cui qualcosa non dovesse andare come immaginavamo. Qualora invece si volesse provare ad effettuare un acquisto su un nuovo e-commerce, si dovrà porre una maggiore attenzione. In primo luogo è necessario controllare la barra dell’indirizzo web, se è presente un lucchetto oppure il link inizia con “https://”, il sito potrebbe essere sicuro e affidabile. Nel caso in cui vi sia solamente “http://”, senza la S, il sito potrebbe essere maggiormente esposto ad attacchi hacker e quindi ad eventuali frodi.
  • Un altro fattore da tenere in considerazione sono le informazioni riportate sul sito, come numeri di telefono funzionanti, indirizzo email, o dati fiscali e di partita IVA del venditore. La presenza di questi dati dovrebbe rassicurare chi effettua l’acquisto, se invece non sono presenti queste informazioni è bene prestare attenzione.
  • Assicurarsi di disporre di un antivirus funzionante e aggiornato che sia in grado di proteggere il PC o lo smartphone da cui si effettuano gli acquisti.
  • Prestare attenzione agli annunci e ai pop up, spesso infatti basta un clic fatto alla leggera, per consentire ai malintenzionati di accedere ai propri dati. Un’arma che potrebbe aiutare in questo caso è un “AD Blocker” ossia un’estensione che permette di bloccare gli annunci e i banner più a rischio.
  • Controllare periodicamente le spese effettuate con la carta, prestando particolare attenzione a tutti i movimenti del conto corrente. È molto frequente infatti che le truffe online facciano dei piccoli addebiti periodici sulle carte dei malcapitati in modo da non destare particolari sospetti.
  • Nel concludere un acquisto online, verificare sempre la presenza di eventuali spese di spedizione o tasse non preventivate (specialmente se state acquistando dei prodotti su siti stranieri).
  • Controllate sempre la data di effettiva spedizione del vostro ordine e da dove è stato spedito il prodotto, verificando sempre la possibilità di tracciare il vostro pacco: attenzione anche ad eventuali clausole di disdetta (senza il pagamento di eventuali penali).
  • Scegliere sempre metodi di pagamento sicuri come ad esempio PayPal, o in alternativa una carta prepagata: evitate sempre versamenti tramite bonifico o carta di credito, escludendo il rilascio dei vostri dati personali al telefono o via mail.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories