Azioni Ferrari: torniamo ad investire al rialzo. Come operare

Ufficio Studi Money.it

1 Marzo 2021 - 08:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Dopo le recenti vendite, i prezzi delle azioni Ferrari si candidano per nuovi allunghi. Vediamo come impostare una possibile strategia operativa con i Turbo Certificates di BNP Paribas.

Azioni Ferrari: torniamo ad investire al rialzo. Come operare

Nelle ultime sedute, le azioni Ferrari hanno registrato forti ondate di vendite che hanno fatto scendere i corsi sotto la media mobile a 200 periodi.


Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dalla seconda metà di marzo le azioni Ferrari si sono incanalate in un trend rialzista delimitato al ribasso dalla trendline che unisce i minimi del 6 aprile e del 3 agosto e al rialzo da quella scaturente dai top del 25 marzo e del 28 aprile.

A partire dalla seconda metà di aprile, la ripresa dei prezzi è stata confermata dal superamento proprio della MM200, attualmente a 164,35 euro.

Da quest’ultimo supporto a inizio novembre è partito un rialzo che ha permesso ai prezzi di aggiornare i massimi storici a 191,3 euro.

Questo picco ha innescato un forte ritracciamento che, in due fasi, ha riportato i prezzi in quota 160 euro. Con un RSI di poco sopra i 30 punti, crediamo sia arrivato il momento per le azioni RACE di tornare a crescere.

Azioni Ferrari: strategie operative

Dal punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura long da 161 euro. Lo stop loss sarebbe localizzato a 150 euro mentre l’obiettivo principale a 166 euro. Il target finale sarebbe invece identificabile a 170 euro.

Per questo tipo di operatività, si adatta bene il certificato Turbo Long con codice ISIN NLBNPIT118G2 e leva 5,14.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter