Made in Italy addio: il parmigiano diventa francese

Addio a un altro pezzo di Made in Italy: i francesi di Lactalis comprano Nuova Castelli, principale produttrice di parmigiano reggiano

Made in Italy addio: il parmigiano diventa francese

Altro duro colpo per il Made in Italy: la francese Lactalis ha messo le mani su Nuova Castelli, azienda emiliana considerata la maggior produttrice di parmigiano reggiano.

Il tutto in virtù di un esborso complessivo di 270 milioni di euro necessario a garantirsi l’intero capitale dell’italiana.

L’acquisto di Nuova Castelli permetterà a Lactalis di rafforzare la propria leadership soprattutto:

“nella distribuzione dei formaggi italiani Dop sui mercati internazionali, dove è già protagonista con una presenza commerciale e distributiva in oltre 140 Paesi”.

Così recita la nota pubblicata dai francesi.

Made in Italy: cosa sta acquistando Lactalis da Nuova Castelli

Ad oggi i francesi di Lactalis hanno già messo le mani su numerosi altri marchi del Made in Italy. Tra questi come non annoverare Parmalat, la società travolta da un colossale crac finanziario nel 2003 e finita cinque anni più tardi nel gruppo transalpino.

Anche nomi celebri come Galbani, Vallelata, Invernizzi appartengono oggi a Lactalis. Nuova Castelli, contesa nelle ultime settimane con Granarolo, sarà soltanto l’ultima della lista.

La società è nata nel 1892 come semplice produttrice di gorgonzola. Con il passare degli anni il suo giro d’affari si è ampliato e nel 1997 sono arrivate le prime filiali d’oltreconfine in Francia, Germania e Regno Unito.

Nel 2009 Nuova Castelli è entrata ufficialmente nel mercato della produzione del parmigiano reggiano, mentre nel 2014 l’80% dell’azienda è stato rilevato da Charterhouse Capital Partners. L’obiettivo? Quello di espandersi consolidando ed efficientando la leadership e il management.

L’acquisto permetterà a Lactalis di mettere le mani su 16 siti produttivi (13 in Italia e 3 all’estero), su migliaia di dipendenti e su un fatturato da 460 milioni nel 2018. Da oggi, anche Nuova Castelli inizierà a parlare francese.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Parmalat S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.