CrowdFundMe verso la quotazione in Borsa: è primato in Italia

CrowdFundMe ha avviato il roadshow per la sua IPO all’AIM: è la prima volta, in Europa, che una piattaforma di equity crowdfunding si quota in Borsa.

CrowdFundMe verso la quotazione in Borsa: è primato in Italia

CrowdFundMe ha avviato il roadshow per la sua IPO all’AIM, Mercato Alternativo del Capitale dedicato alle pmi organizzato e gestito da Borsa Italiana.

È la prima volta che in Italia una società fintech avvia il processo di quotazione, e non era mai successo finora che una piattaforma di equity crowdfunding in Europa avviasse il processo per quotarsi in Borsa.

Il portale fondato da Tommaso Baldissera Pacchetti, che ne è anche l’amministratore delegato, punta ad affermarsi quale leader nel mercato dell’equity crowdfunding italiano. “Il capitale raccolto sarà quindi utilizzato per rafforzare la struttura aziendale e il posizionamento della società. Entrare nei mercati finanziari tradizionali le permetterà di unire il proprio DNA innovativo con la solidità degli attori istituzionali” ha detto il CEO.

L’obiettivo è l’aumento di capitale per un massimo di 4.999.999€, da eseguirsi mediante collocamento delle azioni di nuova emissione rivolto a investitori qualificati italiani, investitori istituzionali esteri e soggetti diversi da questi.

Già a giugno 2017 CrowdFundMe, per potenziarsi ed espandersi, ha effettuato un aumento di capitale lanciando una campagna di autofinanziamento sulla sua stessa piattaforma che ha raccolto 278mila euro da 122 investitori, per il 10% del capitale, su un target minimo di 150 mila euro.

Con 55 progetti pubblicati dal 2013, il 75% delle campagne chiuse con successo e 11,5 milioni di euro di capitale raccolto e 5.470 investimenti dall’avvio, CrowdFundMe è in cima alla classifica di piattaforme di crowdfunding in Italia per raccolta fondi e al primo posto per numero di investitori. La crescita negli anni è stata esponenziale, e pensiamo che solo nella prima metà del 2018 il volume di capitali raccolti dal portale ha superato i 5,3 milioni di €.

Di recente CrowdFundMe ha stretto un accordo con Directa Sim per il servizio di rubricazione delle quote che consente di ottenere il trasferimento gratuito della titolarità delle quote all’investitore, il quale non dovrà rivolgersi al notaio o al commercialista né affrontare ingenti spese. La procedura, prevista dall’art. 100-ter del Testo unico della finanza, dà infatti la possibilità a un intermediario finanziario di intestarsi conto terzi queste quote senza costi per il cliente.

CrowdFundMe: il Roadshow su AIM Italia

Il collocamento inizia oggi, 23 novembre 2018, e terminerà l’11 dicembre 2018 salvo proroga o chiusura anticipata che verrà comunicata sul sito di CrowdFundMe.

Il range di prezzo delle azioni è stato fissato tra un minimo di 8€ e un massimo di 10€ per azione. Il prezzo definitivo di sottoscrizione delle azioni sarà reso noto mediante pubblicazione di apposito comunicato stampa sul sito internet della Società.

L’operazione prevede l’emissione di massimi n. 1.738.840 warrant da assegnarsi gratuitamente agli azionisti della società nel rapporto di un warrant ogni azione ordinaria. I warrant saranno effettivamente attribuiti gratuitamente:

  • quanto a massimi 869.420 warrant in via automatica in sede di collocamento, nel rapporto di un warrant ogni due azioni ordinarie detenute alla data di inizio delle negoziazioni;
  • quanto a massimi 869.420 warrant in via automatica, nel rapporto di un warrant ogni due azioni ordinarie, agli azionisti che deterranno senza soluzione di continuità le azioni ordinarie della società per il periodo di fedeltà dalla data di inizio delle negoziazioni e sino al 20 giugno 2019.

I titolari dei warrant hanno la facoltà di sottoscrivere le azioni di compendio nel rapporto di una azione di compendio per ogni due warrant posseduti, ai termini e alle condizioni stabilite nel Regolamento dei Warrant che sarà disponibile sul sito internet dell’Emittente.

Nomad e Global Coordinator dell’operazione è EnVent Capital Markets; Directa SIM S.p.A. agisce come collocatore retail online. Ambromobiliare agisce in qualità di advisor finanziario. Chiomenti – Studio Legale agisce come advisor legale. L’advisor fiscale dell’operazione è Studio tributario associato Facchini, Rossi & Soci. La società di revisione e advisor del piano è Deloitte&Touche S.p.A.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Speciale IPO CrowdFundMe

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \