Azioni Tesla Motors: la nuova Model 3 salverà il destino della società?

Matteo Bienna

02/04/2016

04/04/2016 - 16:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Tesla Motors presenta il suo nuovo modello di berlina per tutti: Model 3 sembra essere un punto di svolta per la società. Ma potrebbe non essere così.

Punto di svolta per Tesla Motors.
La casa produttrice di veicoli elettrici ad alte prestazioni ha svelato il suo nuovo modello di vettura, la Tesla Model 3, che si come la berlina più piccola e meno cara della società di Palo Alto.

Il lancio ha chiaramente attirato moltissime attenzioni verso le azioni Tesla.

L’arrivo sul mercato della prima vettura low-cost di Tesla orientata al mercato di massa, previsto per il 2017, potrebbe generare una nuova fonte di guadagni a lungo termine per Tesla Motors.
Ma bisogna capire se la Model 3 appena presentata ha davvero le carte in regola per proporsi come un punto di svolta per la società, visto il difficile periodo che Tesla Motors sta vivendo da un punto di vista finanziario.

Tesla Motors: presentata Model 3, nuova berlina ad alte prestazioni per tutti

Durante la serata americana di giovedì Tesla Motors ha presentato il suo nuovo modello di berlina Tesla Model 3, che si propone come una vettura innovativa e dal prezzo contenuto, orientata quindi verso il mercato di massa.

Per la casa produttrice di vetture ad alte prestazioni, ed alto costo, la novità è di quelle importanti e le reazioni entusiaste che ci sono state durante la presentazione di ieri al Tesla Model Studio hanno creato grandi aspettative.

Tesla Model 3 si pone come innovativa, peformante e orientata al grande pubblico, con un prezzo annunciato di 35.000 dollari che la pone in diretta concorrenza con le altre vetture elettriche presenti sul mercato, come la Nissan Leaf.

Il pubblico sembra pronto a fare la fila per assicurarsi il nuovo modello, in uscita nel 2017, e già nella giornata di ieri le azioni Tesla hanno tentato una spinta al rialzo.

Ma la situazione finanziaria nella quale versa Tesla Motors potrebbe presto frenare gli entusiasmi sui mercati di borsa americani.
Capiamo per quale motivo è bene guardare alle prospettive della casa produttrice californiana con il freno a mano tirato.

Azioni Tesla Motors: in rialzo su Wall Street ma attenzione

L’entusiasmo verso il nuovo modello di berlina presentato da Tesla Motors non deve distogliere l’attenzione su quella che è l’attuale situazione finanziaria nella quale versa la società di Palo Alto.

A dispetto di un incremento nelle vendite, Tesla rimane una società che vive in perdita.
In ciascun trimestre del 2015 Tesla Motors ha riportato perdite nette maggiori di quelle corrispondenti agli stessi periodi dell’anno precedente.

Inoltre Elon Musk, presidente e CEO della società, ha affermato che la sua compagnia potrebbe non raggiungere risultati profittevoli prima del 2020, ovvero quando è prevista la produzione su larga scala di Model 3.

Se la prospettiva di affrontare i prossimi 4 anni senza alcun guadagno non è delle migliori, allo stesso tempo l’incremento dei costi previsto per i primi periodi di produzione della nuova berlina, uniti all’aumento delle perdite, non fanno altro che drenare la liquidità di Tesla Motors dalle sue casse, con un calo già rilevato dal 2014 al 2015 del 37%.

Il titolo Tesla ha aperto al rialzo nella giornata di venerdì, con gli investitori ancora carichi di entusiasmo e aspettative. Ma Wall Street, in un’ottica di medio-lungo periodo, difficilmente potrà premiare una società che non riesce a risollevarsi dalle grosse difficoltà finanziarie che sta vivendo.

Per la nuova berlina Model 3 non sarà quindi così semplice tirare su le sorti di Tesla Motors e offrire alle casse della società quella ripresa che gli investitori, prima o poi, si augureranno.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories