Analisi tecnica e Grafico: Dollaro Australiano Dollaro USA

Pubblicato il 6 settembre 2018

Analisi tecnica e grafico Dollaro Australiano Dollaro USA
Valori
Ultimo prezzo 0,7193
Variazione 0,00%
Max (52 settimane) 0,8136
Min (52 settimane) 0,71
Indicatori
MM200 0,76
RSI 14 38,44
MACD -0,003
Performance
1 settimana -0,96%
1 mese -2,63%
3 mesi -6,18%

Analisi Forex: AUD/USD, orsi indecisi sul supporto di lungo periodo

L’Aussie, dopo aver raggiunto area 0,7160 dollari, si ferma per una pausa. Valutiamo le strategie operative

Il cambio AUD/USD, dopo aver raggiunto il minimo a 0,7160 dollari, disegna una candela doji proprio a ridosso di un livello statico chiave di lungo periodo, ereditato dal minimo segnato con la candela del 23 dicembre 2016, denotando incertezza.

Dai livelli attuali i corsi dell’Aussie potrebbero prendersi una pausa per ritracciare verso il precedente livello statico a 0,7329, livello di demarcazione tra tori e orsi, prima di un nuovo eventuale impulso ribassista.

La rottura del massimo o del minimo della candela doji dirà di più sulla probabile direzione che vorrà prendere il cambio. Una rottura del massimo a 0,7218 potrebbe dare il via ad un ritracciamento verso il livello statico precedentemente menzionato, dal quale probabilmente partirà un nuovo impulso ribassista se la prevalenza delle forze ribassiste rimarrà intatta.

Una rottura del minimo della candela doji a quota 0,7145, in concomitanza con la rottura del livello statico a 0,7160, potrebbe generare un forte movimento negativo e portare i corsi a 0,7000 dollari, livello tondo e supporto di lungo termine ereditato dai minimi segnati nella prima decade del mese di novembre 2015.

Alla luce del trend ribassista in atto, si privilegia un’operatività di tipo ribassista alla rottura del minimo della candela doji, con primo obiettivo area 0,7100, obiettivo finale in area 0,7000.

Se la view ribassista dovesse rivelarsi errata, con una rottura del massimo della doji a 0,7218, allora il primo obiettivo a rialzo sarebbe a quota 0,7329 livello statico chiave, un obiettivo più ambizioso, invece, in prossimità della trendline discendente di lungo periodo ora transitante a 0,7427.

SCENARIO LONG

Long da 0,7218 con stop loss fissato a 0,7145, target intermedio 0,7329, target finale 0,7427.

SCENARIO SHORT

Short da 0,7145 con stop loss fissato a 0,7218, target intermedio a 0,7100, target finale 0,7000.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.