Analisi Borsa Italiana: finanziari e banche i più shortati a Piazza Affari, la classifica dei fondi hedge più attivi

Un nuovo studio a cura dell’Ufficio Studi di Money.it dedicato all’analisi delle posizioni nette corte (Pnc) aperte da parte di fondi istituzionali e hedge fund sul mercato italiano. Ecco i risultati

Analisi Borsa Italiana: finanziari e banche i più shortati a Piazza Affari, la classifica dei fondi hedge più attivi

Ieri è terminata una settimana di Borsa complicata per Piazza Affari. Le sedute che ci lasciamo alle spalle hanno visto sfumare l’ennesimo tentativo dell’indice FTSE Mib di portarsi oltre l’attuale barriera psicologica a 22.000 punti. Di fatto il mercato azionario italiano denota una debolezza di fondo, in parte dovuta al tipico assottigliamento dei volumi di negoziazione che caratterizza il periodo estivo.

Tuttavia, le questioni aperte in grado di insidiare l’andamento delle quotazioni dei titoli di Piazza Affari sono ancora molte e di sicuro non sfuggono all’occhio vigile dei fondi, istituzionali e non, che hanno posizioni aperte sul nostro mercato.

Di seguito proponiamo uno studio curato dall’Ufficio studi di Money.it dedicato all’analisi delle posizioni nette corte (Pnc) aperte da parte di fondi istituzionali e hedge fund sul mercato italiano. La ricerca è stata compilata sulla base dei dati pubblicati da Consob in base alle comunicazioni pervenute dagli operatori finanziari che hanno posizioni in essere sul mercato italiano superiori allo 0,5%.

Azimut, BPER Banca e Banco BPM le più shortate


Elaborazione: Ufficio studi Money.it su dati Consob

La tabella mostra, in ordine decrescente, la classifica dei titoli in base alla quota di capitale su cui sono aperte posizioni nette corte da parte di fondi istituzionali o privati. Secondo l’ultimo aggiornamento pubblicato ieri da Consob la società che al momento soffre il maggior numero di posizioni scoperte sul capitale è Azimut, con 8 posizioni nette ribassiste per una quota pari al 9,29% del capitale (una settimana fa le posizioni aperte erano pari a 10 per una percentuale del 10,26% del capitale).

Ad ostacolare la via del rialzo di BPER Banca ci sono in aggregato ben 9 posizioni nette ribassiste da parte dei fondi, per una quota pari all’8,12% del capitale (il 13 luglio scorso erano 8 posizioni pari al 7,45%). Ha chiuso una settimana difficile Banco BPM, che ha visto però ridursi la percentuale di posizioni corte nette ridursi dal 7,41% della scorsa settimana al 6,94% dell’ultimo aggiornamento relativo a ieri.


Elaborazione: Ufficio studi Money.it su dati Consob

Presentiamo una classifica anche per i fondi che detengono posizioni nette corte sui titoli quotati a Piazza Affari. Al momento i fondi con la maggior esposizione short netta sono AQR Capital Management e Marshall Wace. In termini numerici invece, come si può osservare nell’istogramma, i fondi con il maggior numero di posizioni speculative aperte sono B&G Master Fund, Point72 Asset Management, Exane AM e ABACO AM.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.