Agenda macro 5 dicembre 2018: in Eurozona si completa il quadro dei PMI, Beige Book della Fed negli Usa

Il rilascio delle letture finali dei PMI Servizi e Composite completerà il quadro già parzialmente tracciato con i dati manifatturieri diffusi ad inizio ottava. Oltreoceano è attesa la pubblicazione del Beige Book della Fed

Agenda macro 5 dicembre 2018: in Eurozona si completa il quadro dei PMI, Beige Book della Fed negli Usa

Le letture finali riguardo l’attività manifatturiera hanno complessivamente sorpreso in maniera positiva le aspettative degli analisti censiti da Bloomberg, evidenziando dati definitivi al di sopra del consensus, fatta eccezione per il dato sull’attività manifatturiera italiana che si è rivelato pari a 48,6 punti, al di sotto delle stime.

Per questo motivo oggi gli investitori presteranno particolare attenzione alle letture relative al settore terziario e al dato composito, lettura che aggrega le due misurazioni fornendo una stima più completa sull’operato dei direttori degli acquisti.

Gli analisti censiti da Bloomberg non si aspettano variazioni significative riguardo il dato PMI dei servizi relativamente all’area euro. La lettura relativa al settore terziario è attesa invariata a 53,1 punti in linea con la misurazione preliminare.

Situazione analoga anche per il dato composito che dovrebbe rimane fermo a 52,4 punti. Se le stime degli analisti censiti da Bloomberg dovessero rivelarsi corrette il dato sui servizi arriverebbe a toccare i valori prossimi a quelli segnati durante il mese di ottobre 2016 pari a 52,80 punti, mentre per il dato composito arriverebbe a toccare i valori minimi da due anni.

Per l’Eurozona, oltre ai dati elaborati da IHS Markit, si attendono inoltre le letture su base mensile e annuale delle vendite al dettaglio. Gli analisti censiti da Bloomberg si aspettano un rialzo per entrambe le rilevazioni, scenario che se confermato evidenzierebbe una ripresa delle vendite dopo i dati deludenti e al di sotto delle stime emersi nel mese di settembre.

Situazione interessante per la rilevazione su base annuale per la quale gli analisti si attendono invece una forte ripresa dopo il tonfo registrato nel mese di settembre: il dato è atteso al 2% contro lo 0,8% della lettura precedente.

PMI dei servizi e composito tedesco

Riguardo i dati sul settore terziario e il dato aggregato, gli analisti censiti da Bloomberg non si aspettano variazioni significative rispetto le letture preliminari. Le letture finali dovrebbero quindi rimanere invariate ai 53,3 punti e ai 52,2 punti rispettivamente per il dato dei servizi e composito. Il dato sui servizi continuerebbe quindi il suo trend di calo dai valori registrati a settembre.

PMI dei servizi e composito italiano

Tra le letture che verranno rilasciate oggi, quelle relative al settore terziario e composito italiano saranno probabilmente quelle maggiormente monitorate dagli investitori internazionali, alla luce dei preoccupanti dati emersi di recente sull’attività manifatturiera e sul Pil del terzo trimestre, entrambi rivelatesi, oltre che in contrazione, anche peggiori del consensus. Gli analisti si aspettano un dato relativo ai servizi in leggero rialzo dai 49,2 punti ai 49,3 di consensus, ma un dato aggregato ancora in contrazione a 49,1 punti contro i 49,3 punti della precedente misurazione proseguendo il forte trend di calo in atto da inizio anno.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.