Danno biologico

Nel diritto italiano il danno biologico rappresenta qualsiasi lesione dell’integrità fisica e psichica dell’individuo.

Il danno biologico è un concetto elaborato dalla giurisprudenza.
Inizialmente, il solo danno risarcibile ammesso era il cosiddetto “danno emergente” (inteso esclusivamente dal punto di vista economico) ed il “lucro cessante” (inteso come perdita di possibilità di guadagno).

Successivamente si è iniziato a valutare il danno relativo all’integrità fisica del soggetto persona fisica, a prescindere da ogni valutazione sulla capacità lavorativa del soggetto medesimo.

Oggi esiste qualche difficoltà in ordine alla liquidazione del danno biologico ovvero alla sua quantificazione economica. In effetti, eccezion fatta per i sinistri stradali e gli infortuni sul lavoro, non esistono tabelle e criteri specifici dettati dalla legge.

Danno biologico, ultimi articoli su Money.it

Danno estetico, quando è risarcibile?

Pubblicato il 11 settembre 2020 alle 16:49

Anche il danno estetico causato da un intervento o un incidente può essere risarcito. Serve però provare in giudizio l’entità del danno e la sofferenza psicofisica subita. Ecco cosa fare.

Come sarà l’impiegato del futuro? Obeso e con la schiena curva

Pubblicato il 29 ottobre 2019 alle 12:30

L’impiegato del futuro sarà obeso, con gli occhi rossi e la schiena curva. È questo il responso della ricerca effettuata dall’azienda britannica Fellowes che ha anche realizzato il manichino Emma per riprodurre i danni alla salute a cui possono andare incontro i lavoratori

Rendite per inabilità Inail 2019: nuovi importi

Pubblicato il 6 novembre 2018 alle 10:14

Rendite INAIL: l’Istituto ha fornito informazioni sulla rivalutazione annuale degli importi del danno biologico con decorrenza 1° luglio 2018, nella misura dell’1,10%.

|