Referendum costituzionale

Oltre al referendum abrogativo, esiste anche il referendum confermativo, meglio noto come costituzionale o sospensivo. Questo è previsto dall’articolo 138 della Costituzione che disciplina regole e ipotesi di revisione costituzionale.

Il referendum confermativo può essere chiesto entro 3 mesi dall’approvazione di una legge costituzionale da un quinto dei membri di una Camera, cinquemila elettori o cinque consigli regionali.

Possono andare alle urne tutti i cittadini con diritto di voto e non è previsto il raggiungimento di un quorum: significa che la votazione è valida a prescindere dal numero di elettori. Per confermare il quesito referendario basta che i sì superino i no, senza particolari percentuali di voto.

Referendum costituzionale, ultimi articoli su Money.it

Referendum taglio parlamentari: data, quesito e guida al voto

Pubblicato il 18 settembre 2020 alle 16:35

Tutto pronto per il referendum costituzionale sul taglio di 345 parlamentari: ecco cosa serve per votare, il quesito sottoposto agli elettori e il contenuto della riforma che andrà a modificare le Camere.

Chi può votare al referendum e cosa serve

Pubblicato il 17 settembre 2020 alle 17:10

Per votare al referendum sul taglio dei parlamentari serve aver compiuto 18 anni ed essere in possesso della tessera elettorale. Ecco le informazioni utili prima di recarsi alle urne.

|