Pignoramento

Il pignoramento, nell’ordinamento italiano, è quell’atto con il quale si procede con l’espropriazione forzata di uno o più beni di proprietà di un debitore.

Disciplinato dal Libro III del Codice di procedura civile, dall’articolo 491 al 497, il pignoramento ha inizio con l’ingiunzione dell’ufficiale giudiziario che obbliga il debitore ad astenersi da ogni atto finalizzato a sottrarre alla garanzia del creditore i beni ad esso assoggettati, e i frutti di essi. Qualsiasi atto siglato dal debitore sarà invalidato nel caso in cui non sia stato rispettato il pignoramento.

Per tutte le informazioni sul pignoramento vi consigliamo di leggere la nostra guida dedicata.

Pignoramento, ultimi articoli su Money.it

Pignoramento mobiliare

Anche i beni mobiliari sono soggetti al pignoramento se il debitore non paga i propri debiti. Non tutti i beni mobiliari però sono pignorabili dal creditore. Ecco la disciplina.

Debiti: espedienti legali per sbarazzarsene

I debiti sono la schiavitù degli uomini liberi, dicevano gli antichi. Ma i debiti non sono per sempre: è possibile infatti tornare a vivere sereni e togliersi da quest’incombenza applicando degli espedienti che offrono soluzioni semplici e legali.

Che succede se non pago la Tari?

Quali rischi per chi paga la tassa sui rifiuti in ritardo? Quali conseguenze per chi decide di non pagarla? Guida alle sanzioni previste in caso di mancato pagamento della tassa sull’immondizia.

|