Indicatore DMI

L’indicatore DMI, Indice di Movimento Direzionale (Directional Movement Index), è un indicatore per individuare la presenza di un trend definito su un grafico. L’indicatore DMI è stato ideato da J. Welles Wilder Jr., un ingegnere meccanico ideatore dei più noti indicatori di analisi tecnica.

L’indicatore DMI segnala quando una quotazione è all’interno di un trend o meno. Grazie a questo indicatore i trader riescono a capire in che modo devono muoversi sul mercato e il momento in cui aprire o chiudere la posizione.

La scala del DMI va da 0 a 100. L’indice sul movimento direzionale medio ADX (Average Directional Movement) si basa sulla media mobile del DMI.
Per sapere in che modo utilizzare l’indicatore DMI Money.it vi consiglia di leggere Indicatore DMI: come utilizzarlo nell’analisi tecnica.

Indicatore DMI, ultimi articoli su Money.it

Oscillatore ADX, Average Directional Index

Pubblicato il 18 aprile 2016 alle 16:28

Guida sull’oscillatore ADX (Average Directional Index): composizione, interpretazione e utilizzo di uno degli strumenti più utilizzati in analisi algoritmica

Money.it

Materie prime, caffè: rimbalzo in vista?

Pubblicato il 4 novembre 2015 alle 13:49

Il caffè sembra pronto per l’ennesimo rimbalzo tecnico fino a 135, sebbene stia continuando la fase discendente all’interno di un canale ribassista.

Money.it

Azioni Fiat: opportunità di acquisto intraday?

Pubblicato il 30 ottobre 2015 alle 10:43

Nonostante i dati non siano stati accolti dal mercato in maniera negativa, il titolo Fiat Chrysler sta creando nell’intraday un’interessante buy opportunity.

Money.it

Nasdaq, analisi e livelli tecnici

Pubblicato il 20 ottobre 2015 alle 14:47

L’indice Nasdaq dopo esser salito di circa 10 punti percentuali si trova a ridosso di un’importante resistenza che rischia di non superare. Cautela

Indicatore DMI: come utilizzarlo nell’analisi tecnica

Pubblicato il 29 settembre 2015 alle 11:47

Il DMI, Indice di Movimento Direzionale, è un indicatore utilizzato nell’analisi tecnica per individuare la presenza di un trend. Ecco come utilizzare al meglio l’indicatore DMI