FTSE Mib: arrivato il momento delle possibili prese di beneficio

Le quotazioni del FTSE Mib hanno raggiunto un importante livello di Fibonacci, il quale potebbe permettere ai prezzi un veloce rimbalzo. Vediamo come impostare le strategie operative

FTSE Mib: arrivato il momento delle possibili prese di beneficio

Negli scorsi giorni, il nostro FTSE Mib è stato preso di mira dalle vendite, con gli operatori intimoriti dall’escalation commerciale tra Usa e Cina.


FTSE Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

I primi segnali di debolezza si sono avuti già nei primi giorni di luglio, quando i prezzi non sono riusciti a violare la linea di tendenza che unisce i top del 25 settembre 2018 a quelli del 17 aprile 2019.

La fiacchezza è poi progredita, fino a quando i corsi hanno formato due pattern di Engulfing bearish, uno con le candele del 18 e 19 luglio, l’altro con quelle del 24 e del 25 luglio. Questo segnale, fortemente ribassista, è stato confermato con la rottura della trendline di breve periodo che unisce i top del 24 giugno ai minimi del 22 luglio scorsi.

Le quotazioni sono giunte ad un importante area che potrebbe placare la sete dei venditori. Il livello raggiunto nella chiusura di ieri corrisponde infatti al 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai lows del 31 maggio ai massimi del 15 luglio 2019. Ciò potrebbe permettere ai prezzi di prendere respiro dopo i ribassi degli scorsi giorni.

Oltre a questo, nella zona dei 20.350 punti transitano sia la media mobile semplice a 200 giorni che il livello dinamico ottenuto con i lows del 27 dicembre 2018 e quelli del 31 maggio 2019. Se anche quest’ultima area di concentrazione di domanda venisse violata, per i corsi si aprirebbero scenari piuttosto negativi.

Strategie operative sul FTSE Mib

Visto quanto emerso dall’analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di ritorno a 20.550 punti. Lo stop loss andrebbe posto al di sotto dei supporti a 20.150 punti, mentre l’obiettivo principale a 21.000 punti (dove verrebbe chiuso il gap down del 5 agosto scorso). Un target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 21.100 punti.

Per questo tipo di operatività, il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0013487291 e leva 4,5 si adatta particolarmente bene.

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.