Titoli di stato Italia: spread BTP-Bund si allarga e investitori esteri riduco di 23,5 miliardi portafoglio

Le tensioni e le indecisioni politiche che hanno caratterizzato le settimane seguenti alle elezioni del 4 marzo scorso non hanno spinto solo lo spread BTP-Bund ma soprattutto hanno ridotto l’appeal dei titoli di Stato italiani per gli investitori stranieri

Titoli di stato Italia: spread BTP-Bund si allarga e investitori esteri riduco di 23,5 miliardi portafoglio

Secondo i dati diffusi questa mattina da Banca d’Italia nel documento mensile “Finanza pubblica, fabbisogno e debito”, a maggio infatti il controvalore dei titoli emessi dal Tesoro italiano in mano a investitori esteri risultava pari a 698.615 miliardi di euro, in calo di 23,5 miliardi di euro rispetto ai 722.143 miliardi di aprile, valore massimo dal marzo del 2016. Il valore percentuale sull’intera gamma di obbligazioni del Tesoro è così passata dal 36,9% al 35,4% di maggio.

Con il calo delle posizioni degli investitori esteri è parallelamente diminuito anche quello della componente retail. Le famiglie e gli operatori non professionali sono passati dal detenere 95,094 miliardi di titoli di Stato italiani in aprile ai 79,808 miliardi di euro di maggio, con una quota complessiva scesa del 4,9% al 4,1%.

Se la quota in mano a Banca d’Italia è rimasta sostanzialmente stabile a 376 miliardi di euro, chi invece ha invertito il trend dei mesi precedenti sono stati gli istituti di credito del Belpaese. A maggio banche italiane, fondi e assicurazioni nazionali hanno incrementato complessivamente la loro esposizione ai titoli di Stato italiani di 50,5 miliardi di euro arrivando così a detenere 817,988 miliardi di euro del debito pubblico italiano.

Secondo gli ultimi dati di Bankitalia, il debito pubblico del Paese, pari a 1.973 miliardi di euro in maggio dai 1.958,27 miliardi di aprile, è dunque detenuto per il 41,4% dagli investitori professionali italiani, il 4,81% dai retail e il 35,4% dagli investitori esteri. Bankitalia rimane invece stabile al 19,1%.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su Debito pubblico

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.