FCA: Piazza Affari trascinata giù da Ferrari ed Exor

L’annuncio delle gravi condizioni di Marchionne, che non tornerà alla guida di FCA, trascina giù Piazza Affari: soffrono soprattutto Ferrari ed Exor

FCA: Piazza Affari trascinata giù da Ferrari ed Exor

Piazza Affari apre in sofferenza dopo l’annuncio delle gravi condizioni di Marchionne, che non tornerà alla guida di FCA.
A spingere in basso l’FTSE Mib, che al momento della scrittura cede più dello 0,7%, sono soprattutto i titoli afferenti l’universo Agnelli.

Investitori e analisti sono decisamente scoraggiati dall’uscita di scena del CEO italo canadese, considerato capace di guidare con carisma il colosso automobilistico e conferirgli un prestigio e un supporto internazionale importante negli anni.
FCA è in rosso del 2,8% a quota 15,9 euro. Ferrari sembra al momento il titolo più colpito: perde il 4,3% a quota 115 euro.

Anche la quotazione di Exor soffre: dopo aver avviato gli scambi con un -3% andatosi ad aggravare con il passare dei minuti fino a toccare il -4%, al momento sembra aver recuperato almeno parzialmente, e scende del 2,5% su quota 55,18 euro.

Registra perdite poi CNH Industrial, sotto del 2,72% a quota 8,58 euro.

Investitori e analisti sfiduciati: come cambia ora l’universo FCA?

“In riferimento alle condizioni di salute di Sergio Marchionne, Fiat Chrysler Automobiles N.V. comunica con profonda tristezza che in settimana sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria del Dr. Marchionne, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”,

questo il succo del comunicato stampa rilasciato dalla stessa Fiat Chrysler per rendere note le condizioni del CEO Sergio Marchionne e chiarire al contempo l’impossibilità di un suo rientro alla guida di FCA.

La comunicazione ha scosso la borsa italiana nelle contrattazioni odierne, portando anche a diverse analisi sul cambio di scenario dopo anni in cui il mercato aveva conosciuto una figura in grado di portare sicurezza e guidare quasi da sola le azioni Chrysler.

Nuovo ad di FCA sarà Mike Manley, inglese alla guida del marchio Jeep, che ha saputo spingere negli anni a diversi record di vendite.

Sul fonte Ferrari invece il nome è quello di Louis Carey Camilleri, nuovo amministratore delegato. Fino al 2014 è stato presidente di Philip Morris, anni in cui ha attirato diverse attenzioni mediatiche su di sé per il partimonio notevole e anche per le sue uscite mondane.
Nuovo presidente di Maranello sarà John Elkann; Suzanne Heywood, infine, ricoprirà il ruolo presidente di CNH Industrial.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.