Conti bloccati, Salvini pensa a un nuovo partito: rifare la Lega o riunire il centrodestra?

Se il Tribunale del Riesame dovesse confermare il sequestro dei conti della Lega, a quel punto Salvini potrebbe dare vita a un nuovo partito.

Conti bloccati, Salvini pensa a un nuovo partito: rifare la Lega o riunire il centrodestra?

Anche se ufficialmente il Parlamento è ancora in ferie, a Matteo Salvini non mancano di certo le cose a cui pensare. Tra incontri istituzionali, la crisi politica internazionale sui migranti e la legge di Bilancio 2019 da preparare, l’agenda del ministro è più che affollata.

Il pensiero però del leader della Lega va anche al 5 settembre, giorno in cui il Tribunale del Riesame di Genova si dovrà esprimere sulla conferma o meno del sequestro dei conti del carroccio dopo la condanna di Bossi e Belsito.

Se dovesse essere confermato il sequestro, la Lega a quel punto non avrebbe più liquidità a disposizione e, l’unica soluzione, per Salvini e gli altri sarebbe quella di dar vita a un nuovo partito del tutto slegato dal precedente.

Il futuro della Lega

Anche se la Lega continua a crescere nei sondaggi, tanto da essere data al momento come prima forza politica del paese, il carroccio potrebbe avere i mesi contati. Tutto dipenderà da quello che succederà il prossimo 5 settembre.

A Genova il Tribunale del Riesame, su rinvio della Cassazione, dovrà sentenziare sul sequestro dei conti del partito, misura questa richiesta a seguito della condanna per truffa ai danni dello Stato di Umberto Bossi e Francesco Belsito.

Se il Tribunale dovesse confermare il sequestro, a quel punto la misura potrebbe estendersi anche a tutte le sedi regionali con la Lega che di conseguenza rimarrebbe letteralmente senza un soldo fino a che non verrebbero restituiti i famosi 49 milioni.

Secondo il Corriere della Sera quindi l’unica soluzione di fronte a questa eventualità, circola pessimismo tra gli ambienti leghisti, sarebbe quella di dare vita a un nuovo partito che così avrebbe le mani libere dal punto di vista finanziario.

A riguardo è stato molto emblematico anche il numero due della Lega, Giancarlo Giorgetti, che senza giri di parole ha dichiarato come “se il tribunale del Riesame conferma la condanna, il 6 settembre il partito chiude”.

Che farà Salvini?

Naturalmente prima di fare ogni discorso si dovrà attendere il 5 settembre e vedere cosa deciderà il Tribunale del Riesame di Genova. Logico però che in via Bellerio si stia già pensando a una strategia per non potersi ritrovare a non poter spendere più neanche un euro.

Facendo un partito del tutto nuovo dalla Lega si andrebbe a superare questa problematica. Certo però che dire addio ad Alberto da Giussano, al carroccio e a tutta la storia decennale del partito non sarebbe facile.

Fare politica senza un soldo però sarebbe ancora più difficile. Di fronte a questa difficoltà Matteo Salvini quindi potrebbe decidere di intraprendere la via del nuovo partito, ma ci sarebbe da capire che forma potrà assumere questa ipotetica nuova forza politica.

La cosa più naturale sarebbe quella di fare una nuova Lega rimanendo dentro gli attuali paletti del carroccio. In sostanza a cambiare sarebbero soltanto il nome e lo stemma, per il resto nella struttura tutto rimarrebbe immutato.

C’è però anche la tentazione di allargare il perimetro politico, puntando a creare un partito che possa riunire sotto un’unica insegna tutto il centrodestra con, naturalmente, Matteo Salvini al comando.

Se così fosse, un parto del genere potrebbe puntare tranquillamente a vincere le elezioni da solo anche se ci sarebbe da capire se Fratelli d’Italia e Forza Italia siano disponibili a creare una sorta di nuovo Popolo delle Libertà, questa volta però a trazione salviniana e non più berlusconiana.

Prima di prendere ogni decisione il sentore è che si aspetterà l’esito delle elezioni europee di maggio: se Salvini dovesse mangiarsi tutte le altre forze di centrodestra, a quel punto la Meloni e Berlusconi potrebbero avallare l’idea di un partito unico che a quel punto punterebbe a governare il paese, anche da subito.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Salvini

Argomenti:

Lega Matteo Salvini

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.