Chi è Manfred Weber, il candidato del PPE alle elezioni europee?

Manfred Weber è il candidato del Partito Popolare Europeo alle elezioni europee del 26 maggio: la biografia del probabile prossimo presidente della Commissione Europea.

Chi è Manfred Weber, il candidato del PPE alle elezioni europee?

Come un pugile che tutti davano per finito ma che alla fine riesce sempre a stupire tutti, Angela Merkel anche questa volta è riuscita a piazzare una zampata delle sue: Manfred Weber, politico tedesco membro della CDU, è infatti il candidato del Partito Popolare Europeo alle elezioni europee.

Sarà Weber quindi a guidare il PPE, attualmente primo gruppo a Bruxelles e dato in testa nei sondaggi sulle europee anche se in netto calo rispetto a cinque anni fa.

Dopo il voto del 26 maggio, al momento Manfred Weber è il favorito nel prendere il posto di Jean-Claude Juncker alla guida della Commissione Europea.

La biografia di Manfred Weber

Nato il 14 luglio del 1972 a Rottenburg an der Laaber, un comune di poco più di settemila anime della Baviera, oltre che un politico Manfred Weber è anche un ingegnere dopo aver conseguito la laurea nel 1996 presso l’Università di Monaco.

Dopo aver completato gli studi, ha fondato due imprese nel campo della gestione ambientale, della qualità e della sicurezza sul lavoro. Sposato e di fede cattolica, la sua avventura politica inizia nel 2003 quando diviene presidente della sezione giovanile della CSU, il partito gemello della CDU della Merkel in Baviera.

Con il tempo Weber scala con grande successo i gradini del suo partito, fino a essere eletto per la prima volta al Parlamento Europeo nel 2004 per poi venire riconfermato a Bruxelles in tutte le successive elezioni.

Durante questo lungo periodo all’Europarlamento, Manfred Weber è stato membro della commissione del Parlamento Europeo per le Libertà Civili, la Giustizia e gli Affari Interni. In questa legislatura è stato il capogruppo del Partito Popolare Europeo.

Dopo aver annunciato a inizio settembre la volontà di presentarsi come possibile candidato del suo eurogruppo alle elezioni europee di maggio, Weber con il 72,9% dei voti ha battuto in questa disputa interna il finlandese Alex Stubb: sarà lui quindi l’aspirante presidente della Commissione Europea del PPE.

La partita delle elezioni europee

Voglio sottolineare che questo è un successo per tutti noi, non il successo di un singolo, ma il successo del PPE”. Queste sono state le prime parole pronunciate da Manfred Weber dopo essere stato indicato come il candidato presidente dei Popolari.

In questa sua corsa il politico tedesco, considerato un conservatore, ha potuto godere dell’appoggio di Angela Merkel, con la Germania che così punta a ottenere la guida della Commissione Europea considerando che il PPE, stando ai sondaggi, dovrebbe risultare ancora una volta il gruppo più votato alle prossime elezioni.

La grande incognita però è capire verso dove il PPE volgerà il suo sguardo dopo il voto. Il presidente per venire eletto deve essere votato della maggioranza del Parlamento Europeo, con una parte dei Popolari capeggiati dal premier ungherese Viktor Orban che vorrebbero una virata verso destra.

Sarà questa la grande partita delle elezioni europee: in caso di un exploit dei sovranisti, il PPE dovrà per forza fare i conti con queste forze emergenti altrimenti, come già accade, potrà continuare a fare squadra con i Socialisti e i Liberali.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Manfred Weber

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.