Settore assicurativo: come investire sulla ripresa del comparto

Ufficio Studi Money.it

19 Aprile 2021 - 14:41

20 Aprile 2021 - 09:08

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nonostante le sfide, il comparto assicurativo si è dimostrato, e promette di dimostrarsi, pronto. Vediamo come investire su tre campioni del calibro di Assicurazioni Generali, Axa e Swiss RE con un Certificato di investimento emesso da BNP Paribas.

Settore assicurativo: come investire sulla ripresa del comparto

Dopo un 2020 difficile, il settore assicurativo è visto in ripresa nel 2021-22. Sceso l’anno scorso dell’1,4%, il mercato globale dei premi assicurativi, secondo le stime diffuse da Swiss RE, nell’anno corrente e nel prossimo dovrebbe mettere a segno un incremento di circa 3 punti percentuali.

Tra le cause che guideranno la ripresa troviamo prima di tutto lo stato di salute del comparto, impattato meno delle attese dalla pandemia, poi c’è il miglioramento del quadro macroeconomico generale ed infine l’incremento della necessità di protezione nello scenario post-pandemico.

Per quanto riguarda quest’ultimo punto, gli esperti sono concordi nel ritenere che poche altre volte la necessità di protezione era stata percepita in maniera così chiara. Si tratta di un discorso che, in Paesi storicamente sotto-assicurati come il nostro, è destinato ad amplificare la crescita del settore.

Secondo un’analisi dell’Italian Insurtech Association su un campione di mille persone facenti parte della generazione “Millennials”, la disponibilità ad acquistare una copertura non-auto ha segnato un rialzo dal 22% al 53 per cento.

Settore assicurativo pronto a fronteggiare le sfide

Ma l’attuale contesto non presenta solo opportunità, ci sono anche importanti sfide con il cui le compagnie devono fare i conti. In primo luogo troviamo l’innovazione: la pandemia ha funzionato da acceleratore di un cambiamento già in atto in direzione di una maggiore digitalizzazione dei processi e dell’offerta prodotti.

Prima della pandemia, per quanto riguarda il mercato statunitense, circa il 70% dei rapporti compagnia-cliente erano svolti in presenza mentre l’emergenza sanitaria ha prodotto una decisa accelerazione all’utilizzo del digitale.

Il nuovo consumatore con cui le compagnie si trovano ad avere a che fare è più preparato ed esigente e quindi il comparto dovrà mettere in campo uno sforzo extra per soddisfarne le richieste.

Ma si tratta di un sfida che il settore assicurativo sta affrontando con il giusto piglio: secondo una ricerca condotta da BlackRock, il 69% degli attori del comparto ha modificato i piani di distribuzione ed il 71% prevede di rafforzare il lato digitale per adattarsi allo scenario post-Covid.

Un maggior ricorso alla digitalizzazione è funzionale anche per il miglioramento dell’efficienza operativa richiesto dall’ingresso nel mercato assicurativo di nuovi attori come banche o società non finanziarie.

Negli ultimi anni abbiamo inoltre assistito anche all’affermazione dei valori, come quelli ESG (Environmental, Social, Governance), che oggi concorrono, insieme a quelli finanziari, a determinare il valore di un’azienda, perché ne rappresentano un indice di sostenibilità nel tempo.

Il virus ha generato profondi cambiamenti nei modelli di business per molti settori ma la sensazione è che il comparto assicurativo disponga di una sufficiente resilienza per fronteggiare i rischi emergenti.

Come investire sul comparto assicurativo

Un’esposizione a questo comparto può essere ottenuta tramite il Certificato Memory Cash Collect di BNP Paribas con sottostanti tre colossi del settore del calibro di Assicurazioni Generali, Axa e Swiss RE.

Questo strumento finanziario, che presenta codice ISIN NLBNPIT122F6, fa parte della gamma di Memory Cash Collect sulle migliori società europee in termini di rispetto dei principi ESG.

L’emittente francese si è avvalso dei rating ESG forniti dall’agenzia di rating Vigeo Eiris per selezionare quelle società con elevati standard ambientali, sociali e di governance all’interno dell’universo investibile.

Emesso lo scorso 6 aprile, questo Certificato di investimento consente di ottenere premi trimestrali dell’1,8%, pari al 7,2% annuo, anche nel caso di andamento negativo delle azioni sottostanti: l’investitore incasserà il provento nel caso in cui il valore delle azioni Assicurazioni Generali, Axa e Swiss RE nelle date di valutazione trimestrali risulterà superiore o pari ai rispettivi livelli barriera, posti al 70% del valore iniziale.

Con valori iniziali fissati rispettivamente a 17,1350 euro, a 23,2050 euro ed a 93,34 franchi svizzeri, i livelli barriera di Assicurazioni Generali, Axa e Swiss RE risultano pari a 11,9945 €, a 16,2435 € ed a 65,3380 Fr.

Come evidente dal nome del prodotto, è presente un Effetto Memoria. Tramite questo meccanismo l’investitore riceverà i premi precedentemente non ricevuti nel caso in cui ad una data di valutazione risultino soddisfatte le condizioni per ricevere il premio.

Inoltre, a partire dal sesto mese di vita del Certificate, e quindi dalla data di valutazione fissata per il 6 ottobre 2021, esiste la possibilità di scadenza anticipata, nel caso in cui il valore dei titoli sottostanti risulti pari o superiore al valore iniziale.

In questo caso all’investitore sarà corrisposto il valore nominale (100 euro) maggiorato del premio (ed eventualmente dei premi non incassati).

A scadenza, fissata per il 6 aprile 2023, sono due gli scenari possibili per gli investitori:

  • se il valore dei sottostanti risulterà pari o superiore al livello barriera, il Certificate rimborserà il valore nominale più il premio trimestrale e gli eventuali premi non pagati precedentemente (c.d. Effetto Memoria);
  • se il valore di almeno una delle azioni sottostanti sarà inferiore al livello barriera, il Certificate pagherà un importo commisurato alla performance del titolo peggiore (con conseguente perdita sul capitale investito).

Questo prodotto è quotato sul mercato SeDeX di Borsa Italiana e negoziabile nei giorni di Borsa aperta dalle 9:05 alle 17:30. La liquidità è garantita dalla costante presenza del market maker.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Argomenti

# AXA

Iscriviti alla newsletter