Su Euronext sventola bandiera italiana, MyBest Group lunedì inizia negoziazioni

La quotazione dell’azienda milanese si svolge nell’ambito dell’iniziativa lanciata da Euronext a sostegno delle Pmi tecnologiche europee. Sono state ammesse alle negoziazioni 6.668.619 azioni ordinarie a un prezzo fisso unitario di 5,07 euro

Su Euronext sventola bandiera italiana, MyBest Group lunedì inizia negoziazioni

Il gruppo italiano MyBest, nato nel 2003 sulla scia della rivoluzione legata alla liberalizzazione degli ex monopoli di Stato, è pronto allo sbarco in Borsa su Euronext Growth. Lo ha comunicato questa mattina l’ufficio stampa di Euronext, il gruppo che controlla le Borse di Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Lisbona.

La prima giornata di contrattazioni è stata fissata per lunedì 10 settembre, dopo il collocamento privato da 3,4 milioni di euro. Sono state ammesse alle negoziazioni 6.668.619 azioni ordinarie a un prezzo fisso di 5,07 euro per azione. Il titolo sarà contraddistinto dal ticker ALMBG.

Perché la quotazione su Euronext e non Borsa Italiana?

La quotazione di MyBest Group si svolge nell’ambito dell’iniziativa lanciata da Euronext a sostegno delle Pmi tecnologiche europee. La società di gestione dei mercati paneuropea si propone di assistere le realtà tecnologiche più interessanti nel panorama europeo e le supporta nello sviluppo delle loro attività su più vasta scala attraverso i mercati dei capitali.

Ad oggi infatti Euronext è la sede principale per le PMI di tecnologia in Europa con quasi 350 emittenti che hanno scelto di quotarsi qui. Questi numeri valgono una capitalizzazione di mercato totale vicina a 70 miliardi di euro con oltre 750 investitori tecnologici attivi.

Chi è MyBest Group?

Il gruppo italiano con sede a Milano offre un servizio multicanale nel settore delle utility e dell’e-commerce e può contare su una partnership che dura da 15 anni con i leader del mercato (principalmente fornitori di servizi primari di energia e telecomunicazioni come Eni, Tiscali, Sky, Vodafone).

Il settore in cui opera il gruppo, la così detta “switching economy” può contare su un fatturato che vale 250 miliardi di euro all’anno nella sola Italia, 2.000 miliardi di euro in Europa e oltre 6.000 miliardi di euro nel mondo. Nel 2013 la percentuale di italiani che ha cambiato almeno un fornitore di energia è del 63%.

Per quanto riguarda le operazioni di finanza straordinaria concluse recentemente da MyBest Group ricordiamo l’ultimo aumento di capitale chiuso il 26 luglio scorso che ammontava a circa 2,5 milioni di euro raccolti tra diversi investitori.

Nel frattempo MyBest Group ha convertito in azioni due prestiti obbligazionari emessi nel 2015 e 2017, “in primo luogo per aumentare il flottante, e in secondo luogo per rafforzare il capitale azionario della società”, si legge in una nota emessa dalla società.

Nel dettaglio, il prestito obbligazionario di 2 milioni di euro emesso nel 2015 è stato convertito con uno sconto del 30% sul prezzo di quotazione e un periodo di lock-up di 12 mesi. Il prestito obbligazionario di 3 milioni emesso nel 2017 è stato convertito con uno sconto del 15% sul prezzo di quotazione e senza un periodo di lock-up.

Fabio Regolo, Ceo di MyBest Group, ha dichiarato: «Siamo orgogliosi di raggiungere un nuovo traguardo per l’azienda. Con l’adesione a Euronext Growth, MyBest Group migliorerà la sua visibilità e moltiplicherà le possibilità di sviluppare il proprio business in Europa, consentendo ai clienti italiani di cambiare fornitore di servizi pubblici approfittando della prossima liberalizzazione del mercato. Il successo di questa operazione è un passo verso l’incontro con nuove sfide per il gruppo».

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borse Europee

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.